Carenza di potassio: tutto quello che c'è da sapere

·2 minuto per la lettura
potassio
potassio

Il potassio è un sale minerale fondamentale per mantenere in salute l’organismo. Una sua carenza si manifesta con alcuni sintomi a cui è bene fare attenzione per migliorare la propria alimentazione e risolvere il problema. Chiaramente è essenziale anche comprendere le cause di una carenza di potassio in quanto possono essere diverse.

Sintomi della carenza di potassio

Il primo sintomo di una carenza di potassio è di certo un grande senso di debolezza fisica a cui si accompagna anche la fragilità delle ossa.

Con il tempo la situazione peggiora e iniziano ad esserci anche dei problemi a livello muscolare, compresi il ritmo cardiaco e la contrazione muscolare.

Dal momento che il potassio è fondamentale nella regolazione della diuresi e della pressione del sangue, con il tempo iniziano anche problemi legati a questi due aspetti.

Anche i reni iniziano ad avere problemi, inoltre può esserci anche ipertensione e si arriva persino alla sterilità.

Cause della carenza di potassio

Le cause della carenza di potassio possono essere diverse. Tra le principali ci sono l’eccesso di sodio dall’alimentazione oppure l’abuso di alcune sostanze come la liquirizia. Alcune persone hanno questo problema a causa di sindromi da malassorbimento oppure perchè soffrono di diarrea e di vomito.

Anche l’abuso di diuretici può provocare una carenza di potassio e per questo è bene evitarne l’uso eccessivo.

Suggeriamo poi di fare attenzione anche a restare idratati in quanto la perdita di liquidi causa una grande perdita di potassio. Per questo quando si fa attività fisica è essenziale bere grandi quantità di acqua.

Cosa mangiare in caso di carenza di potassio

In caso di carenza di potassio è necessario fare attenzione alla propria alimentazione. Risulta quindi importante consumare alimenti ricchi di potassio come frutta e verdura. In particolare suggeriamo di aggiungere alla dieta banane, patate, pere, albicocche, ciliegie, carciofi e spinaci.

Anche i fagioli, i porri, le nocciole, le mandorle e il riso sono davvero utili per chi ha carenze di potassio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli