Re Carlo viaggia ancora l’orsacchiotto della sua infanzia: la rivelazione


E’ stato affermato che Re Carlo "viaggia con il suo orsacchiotto d'infanzia”. Il monarca 73enne sarebbe ancora così attaccato al suo vecchio giocattolo che non permetterebbe a nessun altro di provare a ripararlo quando si rovina a causa dell'usura del tempo. L’unica che può farlo è la sua vecchia tata, ha affermato il biografo Christopher Andersen.
Christopher, che pubblicherà il nuovo libro "The King" alla fine di questo mese, ha dichiarato: "Viaggia ancora con un orsacchiotto dell'infanzia. Ce l'ha da quando era un bambino molto piccolo... L'unica persona a cui è stato permesso di riparare l'orsacchiotto di Re Carlo è la sua tata d'infanzia, Mabel Anderson, a cui rimane molto legato".
L'autore ha affermato che il re viaggia sempre con una speciale vaschetta per il ghiaccio a causa di una "stranezza" che condivide con altri membri della famiglia reale. Ha detto a "Entertainment Tonight": "Penso che una delle stranezze più divertenti - molti reali ce l'hanno, ce l'aveva anche la regina - sia che non amano i cubetti di ghiaccio quadrati. Si portano dietro vaschette per il ghiaccio, le fanno portare ovunque vadano, perché non amano il suono che fanno i cubetti quadrati".
Secondo Christopher, Carlo inoltre "viaggia con una tavoletta del water fatta su misura" e qualcuno gli ha detto che il monarca preferisce che i pasti siano cucinati dal suo chef, indipendentemente dal luogo in cui si trova. Il Re però avrebbe negato questo.
Ha detto: "Le persone che lavorano a palazzo, le persone che hanno lavorato per lui, dicono che... quando va a cena a casa di altre persone, spesso porta con sé il proprio chef, in modo che gli preparino un pasto separato che lui mangerà a tavola". "Vuole quello che vuole quando lo vuole", ha aggiunto.