Casa più in ordine = salute mentale migliore

·1 minuto per la lettura

La maggior parte di noi odia spolverare, fare i piatti e lavare per terra. Ma secondo un nuovo studio condotto presso l'università canadese Baycrest's Rotman Research Institute (RRI), svolgere i cosiddetti mestieri di casa contribuisce ad incrementare il nostro volume cerebrale, migliorando così il nostro livello di salute mentale.

«Gli scienziati già lo sanno: gli esercizi hanno un impatto positivo sul cervello», ha dichiarato Noah Kiblinsky, dell’RRI. «Ma il nostro studio è il primo a dimostrare che la stessa cosa vale per i lavori di casa. Comprendere i modi in cui diversi tipi di attività fisica possono contribuire alla salute del nostro cervello è cruciale per sviluppare strategie di riduzione del rischio di declino cognitivo e demenza nelle persone più anziane».

Lo studio ha coinvolto 66 adulti a cui il team di ricerca ha chiesto di svolgere diversi compiti, come spolverare, preparare da mangiare, pulire a fondo la casa, fare la spesa ed occuparsi di qualche riparazione a casa.

Tenendo a mente che le dimensioni del cervello degli individui rappresentano un forte fattore predittivo per la salute e il declino cognitivo, i ricercatori hanno osservato che i partecipanti che trascorrevano più tempo con i lavori di casa avevano un volume cerebrale più alto, a prescindere dalla quantità di attività fisica svolta al di fuori di casa.

«Oltre ad offrire una guida per le raccomandazioni relative all’attività fisica degli individui più adulti, questi risultati forniscono anche una motivazione in più per essere attivi, dato che le cose da fare in casa sono qualcosa di naturale e spesso necessario nella vita di tante persone», ha aggiunto la dottoressa Nicole Anderson.

La ricerca è stata pubblicata nella rivista scientifica BMC Geriatrics.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli