Caso Bugo-Morgan, la verità del Direttore d’orchestra: “Una porcata”

bugo morgan

Il settantesimo Festival di Sanremo è arrivato a conclusione e ha visto la vittoria di Diodato con il brano ‘Fai rumore’. Canzone bellissima, da pelle d’oca, ma ad aver attirato maggiore attenzione è stato il caso Bugo-Morgan, squalificati dalla kermesse per ‘abbandono’. A raccontare come sono andate le cose è il Direttore d’orchestra.

Bugo-Morgan: la verità

Il settantesimo Festival di Sanremo è entrato nella storia della kermesse non solo per gli ascolti, i più alti da vent’anni, ma anche per quello che ormai è stato ribattezzato il caso Bugo-Morgan. I due, in gara con il brano ‘Sincero’, sono arrivati all’esibizione della quarta serata in lite e hanno mandato all’aria la loro partecipazione. Neanche a dirlo, Castoldi ha una versione mentre Bugatti un’altra. Adesso a parlare è il Direttore d’orchestra e autore di ‘Sincero’ Simone Bertolotti. L’uomo, ospite di Vieni da me, ha raccontato tutta la verità sui giorni che hanno preceduto l’abbandono di Bugo. Il musicista, visibilmente amareggiato per quanto accaduto, ha dichiarato: “Ho troppo amore per la musica. Ogni volta che vedo queste immagini, è un colpo al cuore. Dietro queste performance c’è un lavoro gigante fatto in mesi e mesi di studio. Vedere la faccia di Bugo, che è un ragazzo incredibile, davvero non si meritava tutto questo. Avevo già capito che qualcosa non andava, ho percepito una tensione strana sul palco. Quando ho visto che Bugo tardava la discesa, avevo già intuito. Pensavo avessero avuto un battibecco tra di loro, ma non pensavo sfociasse tutto in una pagliacciata. Bertolotti ha sottolineato che se avesse mai immaginato una cosa del nere “non mi sarei mai prestato a una porcata del genere”. È chiaro che Simone si sia schierato dalla parte di Bugo e ha voluto rivelare cosa è davvero successo con la cover di Endrigo.

Le accuse del Direttore

Il Direttore d’orchestra ha poi voluto chiarire quanto successo con la cover ‘Canzone per te’ di Sergio Endrigo. Morgan ha accusato il Festival di non avergli concesso abbastanza prove e Bugo per avergli rubato la scena e, di conseguenza, rovinato la canzone. Bertolotti ha raccontato: “Morgan ha consegnato in ritardo di 12 giorni le parti all’orchestra. Sono stato la prima persona che ha proposto a Marco/Morgan di occuparsi della cover. Occuparsi dell’arrangiamento implica anche il coinvolgimento di qualche addetto ai lavori, qualche direttore di orchestra. Non mi ha chiesto nulla perché non ha avuto l’umiltà, è solo questo, di dichiarare che non era in grado di scrivere per orchestra. È andato quindi oltre. È arrivato in ritardo con la consegna delle parti, ci siamo ritrovati in un turbinio di follia totale. Perché questa cosa è stata data in mano a una persona che, per quanto talentuosa, ma non ha le competenze di scrivere per orchestra”. Insomma, stando a quanto racconta Simone, le dichiarazioni che Castoldi ha fatto in merito alla cover non corrispondono a verità. In tutto ciò, vale la pena sottolineare che ‘Sincero’ è attualmente uno dei brani più ascoltati in radio e, prima del caso Bugo-Morgan, la realtà era molto diversa.