Cause e trattamento della stitichezza post-parto: tutti i dettagli

·3 minuto per la lettura
Stitichezza post-parto
Stitichezza post-parto

Anche se non hai mai avuto problemi durante la gravidanza, ora potresti soffrire di stitichezza post-parto. Nonostante ciò, concediti qualche giorno dopo il parto per ricominciare ad avere movimenti intestinali regolari. Se hai avuto un lungo travaglio senza mangiare nulla, o se hai defecato durante il travaglio, potrebbero volerci un paio di giorni prima di tornare alla normalità. Semplicemente non c’è nulla nel tuo intestino.

Inoltre, se hai avuto un cesareo, possono passare tre o quattro giorni prima che il tuo intestino cominci a funzionare come al solito. Continuare ad avere problemi intestinali potrebbe essere dovuto a:

È molto probabile che la stitichezza passi entro pochi giorni, soprattutto se si prendono provvedimenti per correggere il problema.

Cosa posso fare per la stitichezza post-parto?

Ecco alcuni consigli per prevenire e alleviare la stitichezza:

  1. Non aspettare di andare in bagno quando senti il bisogno di defecare, anche se potrebbe essere scomodo le prime volte. L’attesa rende le feci più secche e difficili da espellere.

  2. Mangia ogni giorno cibi ricchi di fibre come cereali e pane integrali, riso integrale e fagioli, oltre a frutta e verdura fresca.

  3. Porta con te una bottiglia d’acqua e bevi molta acqua. Anche un bicchiere al giorno di succo di frutta, specialmente di prugna, può essere utile. Alcune persone trovano che bere liquidi caldi subito dopo il risveglio aiuta a mettersi in moto.

  4. Fai una passeggiata. Camminare può essere doloroso all’inizio, soprattutto se ti stai riprendendo da un cesareo o da un’episiotomia, ma anche un breve giro dell’isolato può rimettere in moto il tuo intestino pigro.

  5. Chiedi al tuo medico se dovresti prendere un ammorbidente o un lassativo, venduto al banco in qualsiasi farmacia. Gli ammorbidenti aumentano l’assorbimento dell’acqua nelle feci, mentre i lassativi stimolano il passaggio delle feci. Dovrai iniziare subito a prendere un ammorbidente per le feci se hai una lacerazione che si estende nello sfintere o attraverso di esso. Gli ammorbidenti sono anche utili se soffri di emorroidi o se stai prendendo integratori di ferro ad alte dosi per l’anemia o narcotici per alleviare il dolore.

Se le cose non migliorano in pochi giorni, parlane con il tuo medico. Potrebbe avere ulteriori raccomandazioni da provare, o potrebbe aver bisogno di fare una disimpilazione manuale, che è una procedura per rompere le feci indurite con un dito guantato e lubrificato.

Stitichezza post-parto mamme
Stitichezza post-parto mamme

La stitichezza è grave?

Di solito no, ma occasionalmente può essere un sintomo di un altro problema. Chiama immediatamente il medico se hai muco o sangue nelle feci, o se hai una stitichezza grave che è accompagnata da dolore addominale e si alterna alla diarrea.

Inoltre, sforzarsi durante un movimento intestinale può causare o peggiorare le emorroidi. Le emorroidi possono ridursi rapidamente o possono persistere per mesi dopo il parto. A volte i sintomi possono aumentare e diminuire per anni. Anche se quest’ultime possono essere estremamente scomode, raramente portano a problemi seri.

Anche se la tua stitichezza post-parto non sembra grave, non esitare a parlarne con il tuo medico se persiste.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli