Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser sono stati derubati in casa (per colpa di Instagram?)

Di Monica Monnis
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Mondadori Portfolio - Getty Images
Photo credit: Mondadori Portfolio - Getty Images

From ELLE

Geolocalizzazioni e stories dettagliate su chi/come/cosa/perché e soprattutto dove. In alcuni casi Instagram può trasformarsi in uno strumento fondamentale per topi d'appartamento particolarmente avvezzi a like e DM che senza troppa fatica, una volta individuato l'obiettivo, possono ricostruirne abitudini e movimenti. I casi dei ladri/followers sono all'ordine del giorno, e questa volta le vittime rispondono al nome di Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser derubati lo scorso sabato nella loro casa di Trento mentre si trovavano a Milano. E lo sfogo per l'amara vicenda arriva sul "luogo del delitto"...

Photo credit: Instagram
Photo credit: Instagram

"Purtroppo sabato scorso degli scarti della società sono entrati in casa nostra, ribaltando e rubando di tutto e di più", ha scritto Ignazio Moser su Instagram raccontando l'accaduto e sottolineando come non esista "giustificazione al mondo per fare una cosa del genere, ovvero per derubare le persone, per violentare le persone nella loro intimità casalinga". Un'intrusione nella loro casa di Trento, dove la coppia ha trascorso il periodo del lockdown e, casualmente durante il loro comeback a Milano. Un ritorno nella metropoli raccontato nel dettaglio sui social dei diretti interessati, con video e foto, ma anche indirettamente dal loro clan meneghino, dall'amico di lui Andrea Damante alla famiglia di lei, in primis la sorella Belen felice di riabbracciare la sua Checu (tra poco zia bis).

"Dobbiamo evitare di dire dove siamo. Sennò a questa gente gliela serviamo praticamente su un piatto d'argento. Dovrò stare un attimino più attenta. E cercate di seguirlo un po' tutti [...] Sarò costretta a cambiare il mio modo di comunicare con voi, sul fatto che mi sposto da una parte all'altra. Questo è un consiglio che do a tutti voi", scriveva alle sue bimbe Giulia De Lellis a fine 2019 dopo l'ennesimo furto, e fondamentalmente è una sacrosanta verità. I casi di malviventi che utilizzano i social per monitorare, studiare e attaccare si sprecano (uno dei più brutti, il furto a casa della famiglia di Paolo Rossi a Bucine durante il suo funerale). Proprio in questi giorni sono stati arrestati i ladri acrobati e digital oriented che avevano svaligiato a Milano gli appartamenti di due ragazze molto attive sul web come Diletta Leotta e l'influencer Eleonora Incardona. Lupin e il 2.0.