Cellulite: i migliori alimenti per combatterla

·2 minuto per la lettura
frutta verdura cellulite
frutta verdura cellulite

La cellulite è un inestetismo molto frequente e difficile da eliminare. Per riuscire a ridurne gli effetti è fondamentare fare attività fisica e anche prestare attenzione a quello che si mangia. L’alimentazione infatti è davvero essenziale in quanto esistono degli alimenti capaci di dare una mano nella lotta contro la pelle a buccia d’arancia. Consumare quotidianamente frutta e verdura permette di migliorare la propria silhuette e di rendere la pelle compatta, soprattutto se si scelgono prodotti specifici.

Frutta e verdura contro la cellulite

Per contrastare in modo efficace la cellulite è bene curare la propria alimentazione. Il primo suggerimento che vogliamo darvi è quello di bere molta acqua: non scendete mai sotto i due litri al giorno. Ci sono poi dei cibi che aiutano a ridurre questo inestetismo, in particolare frutta e verdura aiutano a eliminare la ritenzione idrica e a sgonfiare il corpo in maniera del tutto naturale.

Frutta che aiuta a drenare

La frutta è molto utile per eliminare la cellulite. In particolare esistono dei frutti che hanno degli effetti drenanti e che quindi permettono di eliminare la ritenzione idrica e la pelle a buccia d’arancia. L’ananas è un frutto che possiede un grande potere antinfiammatorio e inoltre permette di eliminare i liquidi in eccesso.

Sono molto utili anche pompelmi, anguria, albicocche, arance, fragole, frutti di bosco e pesche.

Verdure con effetto anticellulite

In generale le verdure sono molto utili per migliorare la salute dell’organismo e per questo dovrebbero essere consumate in ogni pasto e anche come snack spezzafame durante la giornata. Le cipolle sono le migliori per eliminare in modo naturale il ristagno di liquidi e quindi constrastare la ritenzione idrica che causa la cellulite. Per avere il massimo dei benefici è bene consumare la cipolla cruda in quanto quando viene cotta perde parte delle sue sostanze nutritive.

Sono ottimi da consumare anche altri tipi di verdura come lattuga, carciofi, finocchi, cavolo, cetriolo, sedano, radicchio, cicoria e asparagi. In generale questi andrebbero consumati crudi (quando possibile) oppure cotti a vapore in modo da non perdere le vitamine e i sali minerali che contengono.