Ceretta fatta in casa fai da te: i segreti per un risultato perfetto

Ceretta fatta in casa fai da te

In questo periodo, dove l’emergenza Coronavirus ci mette alle strette e non è possibile uscire di casa per poter fare le commissioni di routine, bisogna sapersi arrangiare come meglio si può a casa. Specialmente le donne, che hanno bisogno di andare dal parrucchiere o dall’estetista, si devono armare di altre soluzioni, in particolare per la ceretta fatta in casa fai da te.

Nel caso della ceretta, le donne non sanno come provvedere. Ecco che qui illustreremo tutti i modi e le tecniche giuste per fare la ceretta in casa.

Ceretta fatta in casa: i metodi giusti

Esistono molti modi per fare la ceretta e con diverse tecniche:

  • Ceretta a freddo. Facile e veloce, da poterla fare in casa senza bisogno di strumenti. É adatta soprattutto per le zone più sensibili, come l’inguine e i baffetti;
  • Ceretta a caldo. Necessita di strumenti come un fornello o un rullo scalda cera. Questa deve essere fatta con decisione e in contropelo;
  • Ceretta fai da te. Gli ingredienti sono miele, limone e zucchero ed è perfetta per le zone sensibili.

Ceretta a freddo: le strisce depilatorie

Se ci si trova a casa senza alcun materiale, la via più semplice sono le strisce depilatorie. Fanno parte del metodo ceretta a freddo e sono perfette per le zone sensibili quali l’inguine e i baffetti. Grazie alla presenza del burro di Karité nel gel delle strisce, lasciano la pelle morbida.

La maggior parte delle strisce depilatorie, vanno prima “scaldate” tra le mani attraverso lo sfregamento dei palmi e poi applicate sulla pelle. Lo strappo deve sempre avvenire nella direzione opposta al pelo.

Strisce depilatorie

Esistono anche le strisce biodegradabili, fatte da materie prime rinnovabili. Anche il gel è fatto da un olio bio, che aiuta a lenire la zona del corpo su cui le si applicano.

Ceretta fatta in casa: la ceretta a caldo

Questo metodo, come abbiamo detto precedentemente, necessita di un kit professionale composto da un fornello, bastoncini in legno piatti e la cera da scaldare. Il calore, in questo caso, è la parola chiave. Infatti, il calore permette ai pori di dilatarsi e quindi lo strappo riuscirà a strappare il bulbo con più facilità.

Ceretta a caldo

La ceretta a caldo è utile per le zone più ampie, come braccia e gambe. Ci vuole dimestichezza per applicare questo metodo perchè bisogna fare attenzione ai capillari e alle vene varicose.

Un’altro modo di fare la ceretta a caldo è il rullo scalda cera. Questo strumento è composto da una cartuccia di cera con un rullo nella parte superiore da inserire all’interno di un sistema che andrà a scaldarla. La funzione è la stessa della cera a caldo classica e lo strappo deve avvenire allo stesso modo.

Ceretta fai da te: miele, limone e zucchero

Questo metodo naturale fai da te ha il nome di Sokkar e si tratta di una ceretta araba. Gli ingredienti sono il miele, il limone e lo zucchero e sono facilissimi da recuperare. Questo rimedio naturale ha origini molto antiche e viene usato senza l’utilizzo di strisce per lo strappo. É adatto soprattutto per le pelli delicate perché non va ad irritare la zona interessata.

Sokkar ceretta fai da te

Per prepararla:

  • Prendete una pentola in alluminio e mescolate lo zucchero e il limone a fuoco basso finché lo zucchero non si sarà sciolto;
  • Aggiungete il miele. Il tutto dovrebbe avere un colore ambrato;
  • Togliete dal fuoco e lasciatelo in bagnomaria;
  • Una volta freddo, staccate tutto dalla pentola e formate delle palline. Lavoratele tra le dita finché non diventano appiccicose.

Una volta pronta la Sokkar, stendete le palline contropelo e toglietela nel senso del pelo. Questi modi per fare la ceretta in casa sono molto utili per quelle donne che non hanno tempo o che non possono uscire di casa per recarsi dall’estetista.