Charlie Watts, il ricordo di Paul McCartney e Elton John

·1 minuto per la lettura

Paul McCartney e Elton John sono stati tra i primi artisti a offrire un meritato tributo a Charlie Watts.

Il batterista dei Rolling Stones si è spento il 24 agosto all’età di 80 anni, lasciando un forte senso di tristezza e nostalgia nei milioni di fan della band e nei colleghi più celebri, che lo hanno stimato nel corso della sua lunghissima carriera.

L’icona de Beatles ha espresso le sue condoglianze con un video: «Sono così triste nell’apprendere la notizia della morte di Charlie Watts, il batterista degli Stones. Era un uomo adorabile. Sapevo che fosse malato, ma non fino a questo punto».

«Mando tutto il mio amore alla sua famiglia, a sua moglie, ai suoi figli e alla sua famiglia allargata, e condoglianze agli Stones. È una grande perdita per loro perché Charlie era una roccia, un fantastico batterista. Fermo come la roccia».

Ringo Starr ha affidato le sue condoglianze a un tweet: «Dio benedica Charlie Watts. Ci mancherai tanto, amico. Pace e amore alla famiglia».

Elton ha invece condiviso un’immagine in bianco e nero di Watts su Instagram, definendo il leggendario artista come «il batterista per eccellenza».

«Le mie condoglianze a Shirley, Seraphina e Charlotte, e ovviamente ai Rolling Stones», ha scritto John.

Tanti gli artisti che si sono riversati sui social per salutare Watts, tra cui Lenny Kravitz, Sheryl Crow, Tom Morello, Questlove, Perry Farrell e Brian Wilson.

I compagni di band, Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood, hanno invece semplicemente condiviso una foto del loro amico, senza rilasciare ulteriori dichiarazioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli