Che cinema farà al Lido #4 - Maggie Gyllenhaal porta a Venezia 2021 verità che nessuno voleva confessare

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Gianmarco Chieregato
Photo credit: Gianmarco Chieregato

Per la sua prima regia, Maggie Gyllenhaal ha scelto una scrittrice che le ha tenuto molta compagnia negli anni. A tratti, leggendola, ne rimaneva sconvolta: oddio, questa è fuori di testa. Poi nel giro di qualche riga si ritrovava totalmente nelle sue parole e pensava: parla di me, allora sono fuori di testa anch’io? Forse semplicemente Elena Ferrante stava rivelando una verità che nessuno voleva confessare?

Maggie le ha chiesto i diritti per portare sullo schermo uno dei suoi libri più belli, La figlia oscura, e il permesso di dirigere, eventualmente, il film. Si commuove quando condivide la prima cosa che le ha risposto la scrittrice: «”Devi dirigerlo tu o il contratto è annullato. E poi: “Leda non deve sembrare una pazza”. È il punto cruciale anche per me». Quale madre onesta può dire di non essersi mai sentita soffocare in quel modo? Ma è anche un film su genitori e figli. «Quando siamo piccoli ci spaventa l'idea che mamma e papà possano crollare. Preferiamo credere che vogliano solo e per sempre prendersi cura di noi. E quando diventiamo genitori, non è esattamente come ce l’aspettavamo, tanto vale essere sinceri».

The Lost Daughter non è ambientato in Italia ma in Grecia: «Doveva essere in una città balneare del Maine, perché è il mondo che conosco ma è scoppiata la pandemia e un giorno mi è venuta in mente la Grecia: i personaggi potrebbero essere turisti, ho pensato. Tutto si è incastrato perfettamente: ottime agevolazioni e buone infrastrutture per l’industria cinematografica». Riprendere suo marito Peter Sarsgaard a letto con Jessie Buckley? Qualche dubbio l’ha avuto. «Poi mi son detta: state insieme da 20 anni, ne avete passate tante, sai che ti ama. Last, nessuno l’avrebbe interpretato bene come lui».

(foto Gianmarco Chieregato)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli