In che modo parlare della festa degli innamorati ai più piccoli?

·3 minuto per la lettura
come spiegare la festa degli innamorati ai più piccoli
come spiegare la festa degli innamorati ai più piccoli

Il 14 febbraio è il giorno di san Valentino, cioè il giorno più romantico dell’anno durante il quale si celebra la festa degli innamorati. Come spiegare san Valentino ai bambini: le origini di questa festa tanto attesa da tutte le coppie.

Come spiegare san Valentino ai bambini: le origini

San Valentino era un vescovo nato a Terni che aveva dedicato la sua vita alla città che gli aveva dato i natali. La leggenda vuole che la sua festa, a metà febbraio, si riallacciasse agli antichi festeggiamenti di Greci, Italici e Romani che si tenevano il 15 febbraio in onore del dio Pane, Fauno e Luperco. Questi festeggiamenti erano legati alla purificazione dei campi e ai riti di fecondità. Divenuti troppo orridi e licenziosi, furono proibiti da Augusto e poi soppressi da Gelasio nel 494. La Chiesa cristianizzò quel rito pagano della fecondità anticipandolo al giorno 14 di febbraio attribuendo al martire di Terni la capacità di proteggere i fidanzati e gli innamorati indirizzati al matrimonio e a un’unione allietata dai figli.

Da questa vicenda sorsero alcune leggende. Le più interessanti sono quelle che dicono il santo martire amante delle rose, fiori profumati che regalava alle coppie di fidanzati per augurare loro un’unione felice. Un’altra leggenda riguarda il matrimonio tra la giovane cristiana Serapia e il centurione romano Sabino che fu causa del martirio del santo. Lei era malata e il vescovo li unì in matrimonio in punto di morte, prima che entrambi cadessero in un sonno profondo. L’altra leggenda racconta che il sacerdote possedeva un grande giardino dove i bambini giocavano ogni giorno. La sera Valentino regalava loro un fiore da portare a casa. Un giorno, però, il Santo fu imprigionato e i bambini non sapevano più dove giocare. Oggi in tutto il mondo la festa di San Valentino è celebrata ovunque come “Santo dell’Amore”.

Lavoretti di san Valentino per bambini

San Valentino è la festa degli innamorati, ma anche i bambini possono divertirsi a preparare teneri lavoretti da regalare a mamma e papà.

Cartolina di san Valentino

Per preparare una cartolina a forma di cuore con le impronte delle manine, preparate un ritaglio a forma di cuore, utilizzando delle forbici zig-zag. All’interno i bambini potranno stampare due impronte impronte della loro manina, spennellata con della tempera atossica di colore rosso e impressa sul foglio. Le due figure, messe appaiate, simulano e colorano un grosso cuore.

Cuoricini di cera

Questo lavoretto è particolarmente apprezzato dai più piccoli poiché utilizza materiali a loro molto familiari. I colori a cera sono infatti i protagonisti di questi cuori di cera. Per realizzarli occorrono carta oleata trasparente, pastelli a cera e ferro da stiro. Le fasi sono poche e brevi ma bisogna essere molto bravi con il ferro da stiro. Grattugiate i pastelli a cera sulla carta, passate il ferro da stiro e ritagliate la carta a forma di cuore.

Gratta e vinci dell’amore

Quest’ultima idea richiede un po’ più di tempo e di pazienza per la sua realizzazione. È certamente un’idea spiritosa e originale che desterà molta sorpresa nel destinatario. Innanzitutto, occorre realizzare un biglietto al pc e scrivere con un pennarello nero un messaggio segreto da coprire. In seguito, passare la cera bianca sul testo scritto e con l’aiuto di un pennello è opportuno mischiare la vernice acrilica argentata con una goccia di detergenti per piatti. A questo punto, dipingere il riquadro con la scritta con la miscela di vernice e sapone. Quando la vernice sarà asciutta, si potrà inserire il biglietto all’interno di una bustina. A questo punto basterà presentare il bigliettino al destinatario che dovrà grattare il messaggio con una moneta per scoprire cosa nasconde!