Che non si dica che Venezia è finita, oggi è il giorno di attesissimo di The Last Duel e del suo cast wow

·3 minuto per la lettura
Photo credit: The Last Duel
Photo credit: The Last Duel

Dopo Il Gladiatore Ridley Scott porta sul grande schermo una nuova epopea storica, Fuori Concorso alla 78° edizione della Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia e simbolicamente scelta per chiudere il Festival.

Ambientato nel XIV secolo, sotto il regno di Carlo VI, The Last Duel è tratto da un saggio di Eric Yager, specialista di letteratura medievale, che racconta un caso di stupro dell’epoca che ha portato a un duello legalmente sanzionato nella storia della Francia tra un cavaliere e il suo scudiero accusato di aver violentato sua moglie.

Scritto da Matt Damon e Ben Affleck insieme a Nicole Holofcener, il film è immerso nel conflitto tra Inghilterra e Francia per la corona francese. Il cavaliere Jean De Carrouges prende parte a diverse campagne contro gli inglesi nel XIV secolo, tra Scozia e Normandia. Nel 1380 sposa Marguerite de Thibouville, figlia di un traditore normanno.

Tornato dalla Guerra dei Cent’anni - una delle battaglie più sanguinose e lunghe della storia - egli scopre che la donna è stata violentata dall’amico Jaques Le Gris e ha denunciato l’accaduto. Nessuno le crede, ma Jean sfida Jacques a duello per difendere l’onore della moglie secondo l’antico codice cavalleresco.

Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo

The Last Duel: la storia vera

Dopo che il conte Pierre ha assolto Le Gris da tutte le accuse e ha accusato Marguerite di aver inventato l'intera faccenda, Carrouges si è appellato al Re Carlo VI, chiedendo un processo per combattimento all'ultimo sangue in cui il duellante sopravvissuto sarebbe stato ritenuto da Dio il legittimo pretendente. I giudici del processo preliminare non potevano decidere chi fosse il colpevole, quindi il caso è passato a un processo per combattimento, una pratica un tempo comune in Francia piuttosto rara alla fine del XIII secolo.

Photo credit: The Last Duel
Photo credit: The Last Duel

*SPOILER*

Il duello tra Carrouges e Le Gris è diventato uno spettacolo per tutta Parigi, con centinaia di cittadini accorsi in un'arena ufficiale con il re Carlo VI che lo ha trasformato in un evento all'interno della sua serie di feste e celebrazioni. Gli uomini hanno montato i loro cavalli sul campo con un'ascia, un pugnale, un'armatura, una spada e una lancia ciascuno, passando attraverso quattro round di cariche a cavallo prima di uccidersi a vicenda.

Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo

The Last Duel: il coraggio di una donna

Per Scott questo film è un po’ un ritorno alle origini visto che il suo debutto dietro la macchina da presa fu nel 1977 con il film I Duellanti. Tradimento e vendetta guidano un dramma medievale che si preannuncia epico dalle suggestive immagini del trailer. Il cast stellare, oltre a Damon e Affleck, ritrova Adam Driver e Jodie Comer.

“Questo film è un tentativo di raccontare la storia di una donna eroica della storia di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare” ha detto Scott. Sarà sicuramente un ruolo impegnativo per Comer, star della serie Killing Eve, che secondo il regista “la renderà una delle grandi attrici della sua generazione”.

“Abbiamo ammirato il suo coraggio e la sua risoluta determinazione e sentivamo che questa era una storia che doveva essere raccontata e la cui drammaticità avrebbe catturato il pubblico nel modo in cui ha commosso noi come sceneggiatori” hanno aggiungo Affleck e Damon, aggiungendo: “Abbiamo scelto di usare l’espediente di raccontare la storia dal punto di vista di diversi personaggi per esaminare il fatto immutabile che, anche se spesso più persone che vivono lo stesso evento ne escono con resoconti diversi, ci può essere una sola verità”.

The Last Duel esplora il potere dell’uomo, luce e ombra della giustizia, il coraggio di una donna che lotta per la verità nonostante una profonda ferita. Un film antico per ambientazione e riferimenti culturali, eppure attuale nella tematica e nei sentimenti. Ha stupito il coinvolgimento della Disney visto l’argomento centrale del film, ma forse è un segnale che c’è aria di cambiamento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli