«So che sei un alcolista», Jennifer Aniston e il duro confronto con Matthew Perry

Jennifer Aniston si era sin da subito accorta della dipendenza dall’alcol di Matthew Perry.

Nella sua nuova autobiografia, «Friends, Lovers and the Big Terrible Thing», l’attore ha raccontato di essere stato «sgridato» dalla star di Hollywood ai tempi in cui entrambi erano impegnati sul set di «Friends».

«So che bevi», disse Jennifer a Matthew, che, incredulo, rispose: «Come fai a saperlo? Non ho mai lavorato da ubriaco».

«Stavo provando a nasconderlo, ma noi lo sentiamo», ha ribattuto la Aniston. «Lo ha detto in un modo strano ma amorevole. Il fatto che avesse utilizzato quel “noi” fu una mazzata», ha confidato l’attore nel suo libro.

«So che sto bevendo molto, ma non so esattamente cosa fare», ha aggiunto Matthew ricordando quella discussione con Jennifer.

Perry ha poi raccontato nel dettaglio la sua dipendenza dal Vicodin, un potente antidolorifico oppiaceo. «Si poteva chiaramente osservare la traiettoria della mia dipendenza dall’andamento del mio peso da stagione a stagione. Quando ero più appesantito, era il periodo di maggiore dipendenza dall’alcol. Quando ero più magro, era a causa delle pillole. Quando avevo il pizzetto, era il periodo in cui assumevo tantissime pillole».

«Dalla terza stagione, passavo la maggior parte del mio tempo a capire come poter assumere 55 pillole di Vicodin al giorno. Dovevo prenderne 55 ogni giorno, altrimenti stavo male. Era un lavoro a tempo pieno: a fare telefonate, a vedere dei medici, a far finta di avere delle emicranie, a cercare degli infermieri corrotti che mi avrebbero potuto dare ciò di cui avevo bisogno».