Chi è veramente Lily di How I met your mother?

·7 minuto per la lettura
Photo credit: Jemal Countess - Getty Images
Photo credit: Jemal Countess - Getty Images

How I met your mother è stata – e continua a essere - una serie simbolo, originale nella sua concezione e significativa nel messaggio di propaganda all’amicizia. Ma una caratteristica avvincente è la struttura del plot che permette a tutti i personaggi di avere un ruolo fondamentale nello svolgimento della storia principale che, alla fine, si arricchisce delle loro vite. Tutti i protagonisti hanno esistenze interessanti per dovere di trama, ma tra tutti Lily Aldrin ha quella marcia in più che la rende volitiva, intraprendente e determinata, forse un po’ ossessivo-compulsiva nel voler sistemare tutto e tutti, ma comunque simpatica e capace di centrare i propri obiettivi. Fidanzata di Marshall, diventa sua moglie con il matrimonio dei suoi sogni, e riesce sempre ad affrontare alcune situazioni particolarmente dolorose e dà il meglio di sé come madre, oltre che come amica.

How I met your mother su Netflix

Nei 208 episodi della famosa serie televisiva How I met your mother, Ted è il fulcro del plot e la sua narrazione a ritroso nel tempo spiega ai suoi figli come abbia incontrato la loro madre. E fin qui è tutto nel titolo. Ma la serie, che è stata spesso indicata come erede di Friends, ha conquistato il pubblico con la sua innovativa struttura e con un fascino fresco e familiare. Le avventure dell’affiatato gruppo di inseparabili amici ha allietato per ben nove stagioni il pubblico sempre più numeroso, e la crescente attenzione verso la sit-com ha fatto sorgere l’esigenza di renderla disponibile anche su Netflix, paradiso internet delle serie tv e dei film liberi da pubblicità. Il servizio di streaming a pagamento, infatti, ha messo anche HIMYM nel suo carniere e così tutti gli affezionati alla storia e ai protagonisti dell’enorme flashback, ma anche quanti ancora non abbiano conosciuto Ted & co., possono concedersi una full immersion nel mondo di How I met your mother. L’occasione permetterà di divertirsi e riflettere, seguendo vicende divertenti e romantiche, ma anche dolorose e serie, proprio come nella vita reale. E tra decisioni importanti, scelte di vita e alternanze di coppia si compirà la storia e si potranno fare le differenze nel modo di comportarsi dei protagonisti, riconoscendo l’inossidabile fedeltà di Lily e Marshall incapaci di allontanarsi pur provandoci.

Photo credit: CBS Photo Archive - Getty Images
Photo credit: CBS Photo Archive - Getty Images

Marshall, il biscottone di How I met your mother

La serie HIMYM ha vinto quattro Emmy Awards e deve la sua fortuna alla sinergia del cast composto da Josh Radnor che interpreta il protagonista Ted Mosby, Jason Segel nei panni di Marshall Eriksen e Neil Patrick Harris in quelli dell’incallito donnaiolo Barney Stinson. Le signore del gruppo sono Alyson Hannigan che è la volitiva Lily Aldrin e Cobie Smulders la bella giornalista Robin Scherbatsky. Alla fine dell’ottava stagione a loro si unisce Cristin Milioti che interpreta Tracy McConnell, la ragazza con l’ombrello giallo nonché la madre di tutta la storia. Un po’ di attenzione particolare merita proprio Marshall Eriksen, il fidanzato storico di Lily che, alla fine, con le si sposa durante una cerimonia caratterizzata da imprevisti e cambiamenti in corsa. Marshall è nato in una cittadina del Minnesota e quando si trasferisce dal paesello a New York si ritrova spaesato e spaventato dall’enormità degli spazi e delle distanze, abituato com’era all’ambiente raccolto della sua St. Cloud. Buono, serafico e pacifico, il giovane ha il cuore rivolto alla salvaguardia dell’ambiente e la sua sensibilità abbraccia anche i legami familiari, ma soprattutto l’affetto incondizionato per suo padre Marvin, che perde nella sesta stagione impiegando poi moltissimo tempo per elaborare quel lutto. La storia d’amore con Lily è la forza trainante del suo personaggio. I due si lasciano poco prima del matrimonio per poi riprecipitarsi l’una nelle braccia dell’altro e coronare il loro sogno di vita insieme allietati dall’arrivo di tre figli. Marshall è gradito al pubblico perché non sa mentire, perché sopporta le mancanze degli amici, perché è un ottimo marito e un gran lavoratore e perché è leale.

Lily, la maestrina di HIMYM

Il volto di Lily Aldrin è sempre stato quello dell’attrice americana Alyson Lee Hannigan, famosa per essere stata Willow Rosenberg nella serie cult Buffy l’ammazzavampiri. Nella sit-com HIMYM, Lily è la migliore amica di Robin ed anche di Ted con il quale si conosce dai tempi del college, come con Marshall suo fidanzato storico e poi marito. È stata a lungo maestra d’asilo e tutto quello che ha imparato stando a contatto con i bambini e con la loro educazione riesce ad applicarlo anche al mondo degli adulti. Nella serie i suoi rapporti familiari oscillano tra i primi anni dell’infanzia in simbiosi con il padre, visti gli impegni da femminista della madre, al disinteresse di lui una volta cresciuta la figlia alla quale preferisce la realizzazione di un nuovo gioco da tavolo. Il carattere ribelle e graziosamente sfacciato della giovane Lily emerge al liceo quando dopo un involontario e rumoroso rutto in classe, incolpa il suo compagno di banco dell’accaduto. Il giovane è Michael Sasser che da quel momento diventa Gasser, mandando all’aria il suo percorso tra i ragazzi fantastici della squadra di baseball e cambiando scuola per le troppe prese in giro continuamente subite. A vederla è una personcina a modo, piccola e delicata nell’aspetto, ma in realtà è tutt’altro che fragile e soave. Ed è proprio questa la sua forza. Sembra una manipolatrice un po’ egoista, ma è il collante di tutto il gruppo e, in fin dei conti, è l’amica che non dovrebbe mancare nella vita di tutti.

I 5 motivi per amare Lily di How I met your mother

Quella che può apparire come una caratteristica negativa, spesso diventa un aspetto caratteristico di un personaggio e una sua fragilità diventa un vezzo adorabile che lo rende inconfondibile e persino più simpatico. Nel caso di Lily, protagonista di How I met your mother, ci sono pregi e difetti che la rendono particolarmente amabile e che insieme divertono e conquistano il pubblico. Vediamo quali sono, in definitiva, i motivi per amare Lily.

  1. Non sa mantenere un segreto. Tutti si confidano con lei e le fanno rivelazioni riservate, ma lei non riesce a “tenere un cece in bocca” e finisce per rivelare tutto al suo miglior confidente: Marshall. questa sua caratteristica, però, non è esattamente un difetto, visto che la rende protagonista di situazioni buffe che si trasformano in vere e proprie gag divertenti.

  2. Senso di giustizia. Lily non riesce a rimanere indifferente al cospetto di ingiustizie e prepotenze e si ritrova sempre a comportarsi come paladina della equità. Quando Ted le propone il lavoro da segretaria nel suo ufficio, Lily si trova ad avere a che fare con lo scorbutico signor Druthers che tratta molto male i suoi dipendenti e lei, per riportarlo alla ragione sottrae una preziosa palla da baseball dal suo ufficio, memore di una regola valida per i bambini dell’asilo: privarli di un oggetto al quale tengono li induce a correggere il loro comportamento cattivo.

  3. La sua follia. Marshall dice che Lily ha “gli occhi da Shining più grandi che abbia mai visto” e le sue reazioni spesso sono così esplosive da sembrare folli. Ed è questo che la rende così emotivamente vulcanica e pasionaria.

  4. Ha un atteggiamento positivo di fronte alle negatività. Per il suo matrimonio tutto va al contrario rispetto a quello che lei aveva progettato o avrebbe voluto e alla fine ha il miglior matrimonio possibile ritrovandosi con i suoi migliori amici lontano dalla confusione per sposarsi in quel preciso momento così – come dice Ted – se il matrimonio vero dovesse andare male rispetto alle aspettative, Lily e Marshall potranno ricordare quello.

  5. Viva le tradizioni. Lily è una donna pratica, ma è anche un’inguaribile romantica che adora rispettare le tradizioni consolidate nella sua relazione con Marshall.