Chi ha già avuto il Covid dovrà vaccinarsi? Gli esperti si dividono

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Un italiano su 36 è stato contagiato dal Coronavirus, ha detto il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri nell'ultimo punto stampa. I guariti sono ad oggi oltre 846mila. Con il piano vaccini che dovrebbe coinvolgere tutto il Paese, la domanda che in molti si fanno è: chi ha già avuto il Covid deve ugualmente vaccinarsi? Gli esperti si dividono sul tema.

GUARDA ANCHE: Il vaccino contro Sars-Cov-2 funziona su altri ceppi?

Chi dice NO

La risposta è NO secondo Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani e infettivologo del Comitato tecnico scientifico perché chi è già stato contagiato "ha degli anticorpi naturali - ha detto in diretta su Radio anch'io - Semmai si dovrà controllare il livello di anticorpi e quando questi dovessero scendere si può considerare una vaccinazione".

GUARDA ANCHE: Quando arriverà il vaccino?

Chi dice SI'

Non è d'accordo l'infettivologo Matteo Bassetti di Genova: "Bisognerebbe vaccinare sia chi non ha mai fatto l'infezione da SarsCoV-2 che chi l'ha già fatta. Quindi anche chi ha già gli anticorpi anche perché non si sa per quanto tempo durino".

Dello stesso parere anche il virologo dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano Roberto Burioni. Al conduttore Luca Bizzarri che su Twitter gli poneva la domanda, lui ha risposto: "Penso proprio di sì, a meno che non venga messo a punto un test in grado di misurare la protezione". E a chi, visti i dubbi sollevati, commentava: "Possiamo concordare che sarebbe meglio di sì ma non sarà prioritario finché la disponibilità è poca, e magari ne riparliamo tra un po'?", Burioni ha messo in guardia sulla pericolosità: "no, perché se noi omettessimo la vaccinazione - per esempio - di un sanitario su questa base potremmo creare le premesse per una catastrofe. I cittadini comuni al momento non saranno vaccinati".

GUARDA ANCHE: Vaccino Pfizer sconsigliato a 2 categorie