Chi sono Jessica Rossi e Elia Viviani, i portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2021

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Claudio Villa - Getty Images
Photo credit: Claudio Villa - Getty Images

Una decisione senza precedenti quella di Giovanni Malagò, presidente del Coni, che nella sera del 20 maggio ha annunciato a Jessica Rossi ed Elia Viviani il loro ruolo di portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2021, che si terranno dal 23 agosto all'8 luglio 2021. Mai prima d'ora i portabandiera dell'Italia sono stati due, una donna e un uomo, e quest'anno il nostro paese farà invece un passo in avanti, seguendo le indicazioni del Comitato Olimpico Internazionale che da tempo suggeriva la doppia rappresentanza. Un segnale forte anche in termini di parità di genere dato che, sembra, l'Italia porterà a Tokyo 2021 lo stesso numero di atleti donne e uomini.

Ma chi sono i volti di questo cambiamento? Jessica Rossi è Medaglia d'Oro in tiro a volo a Londra 2012, ha 29 anni ed è detentrice del record nel trap di il 99 piattelli colpiti su 100. Rossi ha scritto Polvere rosa, dal titolo che richiama quel pulviscolo che fuoriesce dal piattello quando viene centrato ma anche l'esperienza femminile in uno sport olimpico. Qui racconta come a 8 o 9, nella sua infanzia emiliana, anni abbia iniziato ad interessarsi al tiro a volo grazie a papà e che alla tenerissima età di 12 anni avesse già iniziato con le gare, dimostrando un talento precoce: a 15 anni non ha potuto fare a meno di entrare nella nazionale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La presenza a Tokyo 2020 era già assicurata da marzo 2019, ma mai si sarebbe aspettata di diventare portabandiera delle Olimpiadi. Come scrive su Instagram: "Ieri sera ho ricevuto la telefonata del presidente Giovanni Malagò che ringrazio infinitamente... per qualche ora ho dovuto mantenere il segreto e non è stato facile, avrei voluto urlarlo al mondo!! Ora posso farlo... Ebbene si, a Tokyo 2020 sarò portabandiera per la nostra meravigliosa Nazione... Pensavo che per un atleta l'apice della carriera fosse l'Oro Olimpico e invece ieri sera ho scoperto che c'è altro!!".

Elia Viviani, dal canto suo, ha commentato la notizia come: "Un sogno che diventa realtà". Veronese di 32 anni, Viviani sarà il primo ciclista della storia a fare da portabandiera alle Olimpiadi. La sua stella è brillata più luminosa a Rio 2016 quando ha vinto la Medaglia d'Oro nel ciclismo su pista, specialità Omnium. Oggi Elia Viviani sta correndo il Giro d'Italia, ma la sua carriera professionistica inizia nel 2010 quando entra nel Team Liquigas. Impegnato sia su strada che in pista, ad oggi ha conquistato 12 medaglie agli Europei su pista, in tutte le specialità e 3 podi Mondiali. Su strada ha invece guadagnato un oro europeo nel 2019 e un argento nel 2017.

"Due persone che hanno un denominatore comune, due medaglie d’oro olimpiche e due sport che incredibilmente sono discipline che hanno portato quasi 100 medaglie olimpiche al Paese e dal 1896 non avevano mai avuto un portabandiera alle Olimpiadi" ha spiegato Giovanni Malagò. Vedremo per la prima volta insieme Jessica Rossi e Elia Viviani il 23 giugno quando si terrà al Quirinale la cerimonia di consegna della bandiera dal presidente Mattarella agli atleti che, un mese dopo, voleranno a Tokyo 2020.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.