Chi sono le donne più ricche del mondo del 2021

Di Redazione Digital
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Axelle/Bauer-Griffin - Getty Images
Photo credit: Axelle/Bauer-Griffin - Getty Images

From ELLE

Rispetto agli uomini continuano a essere una minoranza, eppure il loro numero sta crescendo. Insieme al loro portafoglio. A dispetto di quanto si possa credere la finanza non è un mondo per soli uomini e le donne che ne conoscono i segreti possono ricavarne un'autentica fortuna. Lo sanno benne le 328 miliardarie che dall'inizio del 2021 fanno parte dell'elenco stilato da Forbes delle donne più ricche del mondo, ben 87 in più rispetto all'anno scorso, per un valore pari a 1.53o miliardi di dollari. Tra le new entry spiccano i nomi di Kim Kardashian, che oltre all'attività di influencer e alla partecipazione al popolare programma Al passo con i Kardashian, deve il suo successo alle vendite dei suoi marchi di bellezza e di abbigliamento che le hanno permesso di accrescere il suo patrimonio di un miliardo, rispetto ai 780 milioni di ottobre. Fa il suo primo ingresso in classifica anche la 31enne Whitney Wolfe Herd, cofondatrice di Bumble, la dating app da 1,3 miliardi di dollari in cui sono le donne a fare la prima mossa e che in epoca di distanziamento sociale sta letteralmente spopolando.

Photo credit: Pascal Le Segretain - Getty Images
Photo credit: Pascal Le Segretain - Getty Images

A dominare la classifica delle self made woman più ricche al mondo c'è l’ereditiera di L’Oreal Françoise Bettencourt Meyers con un patrimonio calcolato in 73,6 miliardi di dollari contro i 177 miliardi di dollari di Jeff Bezos, tornato a essere l'uomo più ricco del pianeta. La fortuna di Meyers è legata principalmente all’andamento delle azioni, che dallo scorso marzo sono aumentate del 40%, contribuendo ad aggiungere 24,7 miliardi di dollari al patrimonio netto di Bettencourt. Secondo posto per Alice Walton, la figlia di Sam Walton, che perde il primato dello scorso anno, ma si può consolare con 61,8 miliardi di dollari, 7,4 in più rispetto al 2020, grazie al rialzo delle azioni Walmart, il gigante della vendita al dettaglio. Durante il lockdown la Walton ha introdotto la consegna gratuita come parte di un programma di abbonamento simile ad Amazon Prime, contribuendo a incrementare le vendite online del 69%.

Photo credit: Monica Schipper - Getty Images
Photo credit: Monica Schipper - Getty Images

Guadagna una posizione e si aggiudica il podio delle donne più ricche del pianeta MacKenzie Scott, l'ex moglie di Jeff Bezos, che vanta un patrimonio stimato di 53 miliardi di dollari. La sua fortuna è legata soprattutto al divorzio con il patron di Amazon, che le ha riconosciuto il 4% delle azioni dell'azienda. Dallo scoppio della pandemia la Scott è diventata la più grande filantropa al mondo, avendo fatto donazioni per un valore pari a 5,8 miliardi di dollari a 500 organizzazioni senza scopo di lucro a sostegno di cause come l’equità razziale, i diritti della comunità Lgbtq+ e la salute pubblica. Subito dopo con 46,4 miliardi di dollari c'è Julia Koch, vedova di David Koch, che siede nel consiglio d'amministrazione della redditizia azienda di famiglia, le Koch Industries, che si occupano di raffinare il petrolio, dove insieme ai suoi figli ha una partecipazione del 42%.

Photo credit: Pool - Getty Images
Photo credit: Pool - Getty Images

A metà classifica della top ten c'è Miriam Adelson, la vedova di Sheldon Adelson, ex proprietario di alberghi e casinò sparsi tra Las Vegas, Macao e Singapore. Il suo patrimonio vanta una ricchezza pari a 38,2 miliardi, una cifra che resta di tutto rispetto nonostante le perdite nette registrate lo scorso 2020 di 1,69 miliardi a causa delle chiusure in tempo di pandemia. Risale a marzo la decisione della proprietà di vendere i locali di Las Vegas per 6,25 miliardi e concentrarsi sull’Asia, dove l'attività è molto più solida.

Sesta posizione per Jacqueline Mars, co-proprietaria insieme al fratello John dell'omonimo colosso dell’industria dolciaria. La sua quota in azienda corrisponde circa a 40 miliardi di dollari. Segue Yang Huiyan, che dal 2007 possiede circa il 58% del promotore immobiliare cinese Country Garden Holdings, oggi stimato 29,6 miliardi, il 14% in meno rispetto al periodo pre-Covid. L'ottava donna più ricca del mondo è invece la tedesca Susanne Klatten con 27,7 miliardi. L'imprenditrice, già proprietaria dell'industria chimica Altana del nonno, ha ereditato la sua quota del 19,1% in Bmw dalla sua defunta madre, Johanna Quandt, che era sposata con Herbert Quandt, il quale ha guidato la Bmw verso il successo nel mercato dei veicoli di lusso.

Photo credit: VOLKER HARTMANN - Getty Images
Photo credit: VOLKER HARTMANN - Getty Images

Nono posto per Gina Rinehart che con un patrimonio di 23,6 miliardi è la persona più ricca d’Australia. La manager è presidente della società mineraria e agricola Hancock Prospecting Group, fondata da suo padre, l’esploratore di minerali di ferro Lang Hancock, morto nel 1992. Il settore siderurgico è stato colpito dalla pandemia all’inizio del 2020, ma da allora il mercato si è ripreso, contribuendo ad aumentare il valore della sua partecipazione nel gruppo, stimata del 77%. Chiude la classifica delle donne più ricche del mondo la cilena Iris Fontbona, vedova del magnate dell'industria mineraria Andrónico Luksic. Lei e i suoi figli controllano la società Antofagasta, che ha registrato vendite per 5,1 miliardi di dollari nel 2020. Fontbana, che vanta 23,3 miliardi di patrimonio, possiede anche una quota di maggioranza in Quiñenco, un conglomerato cileno quotato in borsa attivo nel settore bancario, della birra e della produzione.