Chiara Ferragni in bikini, ah no! È sua madre a 30 anni (e sono identiche)

Di Monica Monnis
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Edward Berthelot - Getty Images
Photo credit: Edward Berthelot - Getty Images

From ELLE

Fermi tutti, e se fosse Marina Di Guardo la vera star dei dell'albero genealogico (social) di casa Ferragni? La mamma di Chiara Ferragni, ma anche di Valentina e Francesca, 59 anni e una carriera relativamente recente ma ben avviata nell'editoria, non disdegna Instagram&co e li sa gestire alla perfezione. Spunta blu, 563mila follower, foto di look, di libri, di ospitate, ma soprattutto istantanee della sua mediaticissima famiglia: livello pro di #proudmama (non esiste una foto delle figlie non commentata da lei con una valanga di cuori o complimenti) per non parlare di quando nella polaroid digital compare il sorriso birichino di Leone, Marina si è ritagliata uno spazio tutto suo nell'universo 3.0. Grande esperta anche nel rispettare la tradizione dei #tb (imparata dalla figlia Chiara), le sue foto del passato conquistano tutti, se in bikini ancora di più.

Nelle scorse ore, Marina ha postato su Insta una serie di foto in costume scattate principalmente negli anni 80 e 90 alle Maldive, in Sardagna, Corsica e Mykonos ma anche a Bora Bora e Seychelles: bellissima ieri a 30 anni con con bikini sgambati e costumi interi super eleganti, in formissima oggi con il due pezzi nell'immagine più recente. La somiglianza con Chiara Ferragni c'è, nei capelli, negli occhi, nell'espressione e nei movimenti, come l'attitude nel sapersi mettere con furbizia e maestria davanti all'obiettivo. Fisico tonico, gambe affusolate, punto vita invidiabile, nelle foto in spiaggia mamma Marina è una meraviglia (senza foto ritocchi, filtri, parliamone).

Miss Di Guardo, che negli Anni 90 faceva foto posate a tutta la family spianando la strada (via flickr) alle figlie, oltre ad aver trasmesso la passione per strike a pose ha tramandato a tutte e tre un patrimonio genetico invidiabile (e i follower ringraziano). Come raccontato in interviste, sul feed e nel suo documentario, la stessa Chiara non ha mai nascosto di dover tanto/tutto a mamma Marina: deve a lei la sua passione per la moda (per anni è stata vicedirettore dello showroom Blumarine a Milano ndr), per la fotografia e i viaggi. Ma soprattutto per la self confidence trasmessa, per essere stata l'esempio di una donna forte e caparbia artefice del proprio destino. Trova le differenze.