Chiara Ferragni rivela perché ha chiamato i figli Leone e Vittoria


Chiara Ferragni in una diretta social ha spiegato perché ha chiamato i figli Leone e Vittoria.
A un follower che le ha chiesto il motivo di questi nomi l’imprenditrice ha risposto: “Leone? Era da sempre uno dei miei nomi preferiti da maschio. Sono ossessionata con Il Re Leone e una settimana prima del primo appuntamento con Fede (Fedez, il marito) – avevo fatto un’estate completamente single, senza frequentare nessuno – avevo fatto questo tatuaggio, che sono un leone e una leonessa. Per me era il simbolo dell’amore questo tatuaggio. Mi sentivo un po’ una leonessa che voleva trovare il suo leone”.
“Quando ho conosciuto Fede, ci siamo frequentati e questo tatuaggio ha avuto ancora più significato, perché rappresentava il nostro amore. Il primo frutto del nostro amore è stato Leo e lo volevo chiamare Leone, e anche a Fede è piaciuto”, ha aggiunto Chiara.
Per quanto riguarda la secondogenita, che ha 1 anno, invece la 35enne ha precisato: “Il nome Vittoria mi è sempre piaciuto, è stata la mia prima scelta quando ho scoperto di essere incinta di una femmina. Mi piace anche il soprannome Vitto, è un po’ maschile e femminile, mi piace questo mix. Lei è stata un simbolo di vittoria in molte cose in un certo periodo della nostra vita”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli