Chris Hemsworth geneticamente predisposto a una brutta malattia: come ha reagito


Chris Hemsworth è geneticamente predisposto ad avere il morbo di Alzheimer. L'attore 39enne è stato informato da medici molto esperti che ha "tra le otto e le dieci volte" più probabilità di sviluppare la malattia rispetto alla popolazione generale.
Ha spiegato: "Non è un gene che ti dà la certezza, ma è una forte indicazione. Dieci anni fa penso che fosse considerato più determinante".
Chris ha ammesso che conoscere questa possibile evoluzione della sua salute è stato inquietante per lui. La star di Hollywood, che ha India, 10 anni, e i gemelli di 8 anni Sasha e Tristan con Elsa Pataky, ha detto alla rivista Vanity Fair: "Alla maggior parte di noi piace evitare di parlare della morte nella speranza che in qualche modo la eviteremo. Abbiamo tutti questa convinzione che ce la faremo. Poi all'improvviso ti viene detto che alcuni indicatori lasciano pensare che accadrà questa cosa, ti affonda. E’ la tua mortalità”.
Chris però desidera non drammatizzare eccessivamente la sua situazione di salute. La star del cinema, nota soprattutto per aver interpretato Thor nei film Marvel, è anche determinata a salvaguardare se stesso il più possibile.
Ha continuato: "Se guardi alla prevenzione dell'Alzheimer, il vantaggio è che influisce in meglio anche sul resto della tua vita. Quando hai una predisposizione alle malattie cardiache cardiovascolari, al cancro, qualsiasi cosa, si tratta di gestire il sonno, lo stress, fare attenzione alla nutrizione, al movimento, al fitness”. Chris ha anche in programma di parlare dei suoi problemi di salute con i suoi figli, ma non è ancora il momento.