Chris Hemsworth: «Ho voglia di provare generi nuovi»

·1 minuto per la lettura

Dopo una carriera spesa sui set dei film d’azione, Chris Hemsworth vorrebbe sperimentare nuovi generi cinematografici.

L’attore australiano ha raggiunto la fama mondiale nel 2011 dopo l’uscita di «Thor» e il susseguente ingresso nell’universo Marvel, con cui - sempre indossando i panni del Dio del Tuono -, ha realizzato ben sette film, tra cui «Thor: Love and Thunder», in uscita nel 2022.

Oggi Chris sente di essere a un bivio e di volersi cimentare in nuovi progetti.

«Da un punto di vista artistico, ogni volta che visito quello spazio, sento il bisogno di trovare nuove angolazioni o qualcosa di diverso», ha dichiarato al The Telegraph.

«Quando sei troppo a tuo agio, finisci per non scavare in profondità. Mi dico sempre: “Potresti scivolare e cadere qui, fatti trovare pronto”. Penso che sia una grande motivazione, sentire un po’ di incertezza e sentire quel pizzico di paura bussare alla tua porta».

Oggi Hollywood è diventata la sua “comfort zone”, ma gli inizi nel mondo del cinema non sono stati facili per il 37enne.

«Quando ho iniziato la mia carriera, avevo un’ansia tremenda ai provini. Alcuni sono stati deleteri, ma mi hanno spinto a lavorare ancora più duramente. Dovevo sempre essere sicuro di essere preparato al 100%, facevo tutte le ricerche del caso. Faccio sempre tante prove e ho un’opinione netta degli script».

Alcuni anni fa, Chris ha fatto una scelta di vita: lasciare Los Angeles e trasferirsi nella sua nativa Australia con la moglie Elsa Pataky e i loro tre figli.

«La location è importante. Se il set è nei pressi di dove vivo, allora sono molto più interessato per un fatto di praticità familiare».