Chris Pratt non sarà Indiana Jones: «Ho paura di Harrison Ford»

Chris Pratt respinge le voci di un suo possibile futuro nei panni di indiana Jones, storico ruolo di Harrison Ford.

Da anni si rincorrono i rumors su un passaggio di consegne tra l’attore di «Jurassic World» e il veterano di Hollywood, ma durante una recente intervista al podcast «Happy Sad Confused», Pratt ha bollato l’indiscrezione come «non corretta».

«Non c’è nulla di vero», ha chiosato.

A scoraggiare Chris sono state le parole pronunciate da Ford in una precedente intervista. «Alcuni anni fa ho letto una frase di Harrison Ford… non avevo nemmeno capito che si trattasse di lui, ma ritengo che sia abbastanza per dire di no. Lui diceva: “Quando muoio, Indiana Jones morirà con me”», ha ricordato il 43enne, prima di aggiungere scherzosamente: «Non voglio essere perseguitato dal fantasma di Harrison Ford!».

Chris si riferisce a un’intervista rilasciata da Harrison nel 2019 al Today Show, in cui il neo 80enne si definì come l’unico attore in grado di interpretare il leggendario archeologo.

«Se non lo avete ancora capito, io sono Indiana Jones. Quando non ci sarò più, nemmeno lui ci sarà. È semplice. So che non è una cosa bella da dire a Chris Pine (Pratt, ndr). Mi dispiace amico».

Harrison tornerà nei panni del personaggio in «Indiana Jones 5», il cui rilascio è previsto per giugno 2023.

Il primo film della fortunata saga risale al 1981.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli