Christian Bale: diventa prete sul set di «The Church of Living Dangerously»

·1 minuto per la lettura

Christian Bale si calerà nei panni del prete trafficante John Lee Bishop nella pellicola intitolata “The Church of Living Dangerously”.

Il lungometraggio si basa sull'omonimo articolo di Vanity Fair scritto da David Kushner e pubblicato nel 2019, adattato da Charles Randolph, già sceneggiatore del film «La grande scommessa», sulla crisi finanziaria del 2008, dove Bale interpretò il manager Michael Burry.

Bale co-produrrà la pellicola che racconta le vicende del pastore Bishop a capo della The Living Hope Church, che in seguito alla dipendenza del figlio David da metanfetamine ed eroina, decide di portare con sé della droga per provarne gli effetti.

Quella decisione tuttavia porterà Bishop a contrabbandare droga per un cartello messicano. Catturato al confine con il Messico dopo 20 corse, Bishop è stato condannato e condannato a cinque anni dietro le sbarre.

I dirigenti della società di produzione New Regency hanno acquisito i diritti cinematografici dell'articolo di Kushner, nonché i diritti sulla vita di Bishop e suo figlio David.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli