Cibi ricchi di ferro: la scorta da avere sempre in casa

cibi ricchi di ferro

Il ferro è un minerale molto importante per la salute e il benessere dell’organismo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene che nel mondo ci siano 600/700 milioni di persone che soffrono per la carenza di ferro e che la stessa sia legata soprattutto alla cattiva alimentazione. Quali sono i cibi ricchi di questo prezioso minerale?

Cibi ricchi di ferro

La carenza di ferro, problema che interessa 600/700 milioni di persone al mondo, è da rintracciare soprattutto nelle cattive abitudini alimentari. Questo è quello che sostiene uno studio condotto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il ferro è un minerale molto importante per la salute e il benessere dell’organismo. Il corpo umano ha bisogno di circa 10-12 mg di ferro al giorno, che in alcuni soggetti può arrivare fino a 20 mg. Le donne in età fertile, gli sportivi e le persone affette da disturbi intestinali legati al malassorbimento o a intolleranze alimentari, ad esempio, possono essere quelli che manifestano maggiore carenza ematica di ferro. Questo prezioso minerale è presente in molti cibi, ma non sempre si riesce ad assimilarlo nel modo giusto. Questo avviene perché determinati alimenti, come alcuni vegetali (soprattutto quelli a foglia verde), contengono sostanze come gli ossalati e l’acido fitico che ne limitano l’assorbimento.

Quando si parla di ferro, quindi, non possiamo basarci semplicemente sulle classiche tabelle nutrizionali. Ciò a cui dobbiamo badare quando scegliamo gli alimenti da acquistare non è tanto la quantità di ferro in assoluto, ma la percentuale effettiva che il nostro organismo riesce ad assorbire. Un esempio calzante è quello degli spinaci, da sempre molti ricchi di ferro. Ricordate Braccio di Ferro? Il simpatico personaggio dei cartoni, per acquisire la forza necessaria per combattere contro i nemici, si cibava proprio di questo vegetale. Nonostante siano molto ricchi di ferro, gli spinaci contengono anche altre sostanze che ne limitano l’assorbimento. Ovviamente, ci sono molti integratori che possono aiutare in casi di carenza di ferro, ma una sana alimentazione rappresenta sempre la prima ‘strada’ da seguire.

Gli alimenti da avere a casa

Tra i tanti alimenti ricchi di ferro, che ci aiutano ad assimilare al meglio questo prezioso minerale, abbiamo:

  • Il fegato di bovino e frattaglie: contengono circa 8,8 mg di ferro per ogni 100 grammi di parte edibile.
  • Le cozze: ben 5,8 mg ogni 100 grammi.
  • La carne di cavallo: 3,9 mg per 100 grammi. Così come gli altri cibi di origine animale ricchi di ferro, questa è particolarmente indicata perché contiene il prezioso minerale in una forma immediatamente disponibile per l’organismo e facilmente assimilabile.
  • Le ostriche: ben 6 mg ogni 100 grammi. Con questo cibo, però, ricorda sempre di acquistarlo da un venditore fidato.
  • I legumi: ceci, fave, fagioli e lenticchie sono ricchi di ferro, anche se devi tenere a mente che l’assimilazione di questo minerale dai cibi di origine vegetale è più difficile rispetto a quelli di origine animale.
  • Le uova: 1,5 mg di ferro per uovo (circa 60 grammi).
  • Il cioccolato fondente: 17,4 mg ogni 100 grammi, notizia più che ottima per tutti i golosi all’ascolto.
  • La frutta secca in guscio: mandorle, noci, pistacchi, nocciole e consentono di fare il pieno di ferro.

Non vi resta che fare una bella scorta dei cibi sopraelencati in modo da averli sempre a portata ‘di dispensa’.