Circuito di 10 minuti di ginnastica per perdere peso

·3 minuto per la lettura
Ginnastica dolce per dimagrire
Ginnastica dolce per dimagrire

La ginnastica dolce permette di migliorare lo stato generale dei muscoli senza sottoporli a uno stress eccessivo. Aiuta a mantenersi in forma, migliora l’umore, rafforza i muscoli: la ginnastica dolce, insomma, fornisce tutti i benefici dell’attività fisica. E fra tutte queste cose, è utile anche per dimagrire.

Si tratta di una serie di esercizi che, come dice il nome, sono stati ideati per essere svolti in maniera dolce e che non affaticano il fisico oltre certi limiti.

Esercizi di ginnastica dolce per dimagrire

Gli esercizi ginnastica dolce sono leggeri, lenti e semplici ma mirati per stimolare determinate parti del corpo. Se praticata nel modo giusto e soprattutto se integrata anche con attività cardiovascolare e un alimentazione corretta e bilanciata, i benefici della ginnastica dolce sono tanti e, tra questi, possiamo sicuramente includere anche il fatto che favorisca il dimagrimento senza grossi sforzi e senza bisogno di una palestra.

Vi descrivo quindi un circuito (cioè una serie di esercizi senza mai fermarsi) di ginnastica dolce brucia grassi.

Circa 10 minuti in movimento da svolgere in modo dinamico e morbido in base alle possibilità e senza sforzare, ma senza fermarsi mai, di modo che i battiti cardiaci rimangano accelerati sufficientemente a lungo per accelerare il metabolismo e bruciare i grassi.

I consigli

Occorrente:

  • Tappetino

  • 2 Bottigliette d’acqua o pesi da ½ kg

– Come riscaldamento si inizia con una piccola marcia sul posto di 1 o 2 minuti:

  • ginocchia alte a velocità adatta alle proprie possibilità

  • braccia rilassate, oscillatele ritmicamente e focalizzate su ogni movimento

  • schiena dritta e respiro consapevole

  • man mano alzate le ginocchia più in alto possibile

  • non fermate il corpo e respirate in armonia col movimento

  1. lentamente eseguite 4 squat abbassandovi fin dove vi riesce

  2. Riprendete la marcia

  3. Prendere in mano i pesi ed eseguite altri 4 squat

  4. In posizione squat, tendere le braccia in avanti e ritorno, aprirle di lato e ritorno, in alto e ritorno

  5. Ripetete quante volte vi è possibile i punti 3 e 4.

– Riprendere la marcia sul posto

Marciando, con i pesi sempre in mano e respirando ritmicamente

  1. Mani alle spalle

  2. Poi stendere le braccia verso l’esterno e ritorno 4 volte

  3. Verso l’alto e ritorno 4 volte

  4. Poi alternare esterno e alto per 8 volte in tutto

  5. Continuate a marciare alla velocità che vi è più congeniale

  6. A braccia aperte disegnare dei cerchi in aria con le mani 8 volte

  7. Se ce la fate, ripetete dal punto 1 al 6

Lasciate i pesi e riprendete la marcia per 1 minuto

  1. Rallentare un po’ ed, eseguendo una torsione con il busto, toccate il ginocchio con il gomito opposto 4 volte per lato

  2. Riprendere la marcia normale e respirate regolarmente

  3. Sempre marciando, aprite le anche e ad ogni passo ruotate la gamba esternamente portando il gomito corrispondente al ginocchio 4 per lato

  4. Tornate alla marcia normale

  5. Marcia con calcio laterale 4 per lato

  6. Marcia con calcio in avanti 4 per gamba

  7. Marcia calciata dietro 4 per gamba

  8. Se ce la fate, ripetete

Marcia sul posto più leggera e respiro regolare

  1. Eseguite lentamente 8 squat leggeri con gambe divaricate (sumo squat) e schiena ben dritta

  2. Da questa posizione semiseduta, effettuate dei piegamenti laterali sul ginocchio, stendendo l’altra gamba (affondi laterali)

  3. Alternate destra e sinistra 4 volte. Cercate di mantenere l’equilibrio stendendo le braccia in avanti.

  4. Ripetete

Tutti gli esercizi vanno eseguiti in modo dinamico e senza interruzioni.

Per concludere tornate alla marcia sul posto ma rallentate il ritmo ed eseguite degli esercizi di respirazione allargando le braccia e portandole in alto inspirando, abbassatele espirando.

Se non siete troppo stanchi, potete ripetere il circuito da capo, magari trovando delle varianti che lo rendano più adatto alla vostra resistenza. Ma sempre senza esagerare, soprattutto le prima volte.

Quando avrete acquistato più resistenza alla fatica, potrete aumentare il ritmo o la lunghezza del circuito.

Infine sciogliete le articolazioni e inspirate/espirate regolarmente, magari eseguendo un po’ di stretching per defatigare.

Eseguendo questo circuito 3 volte a settimana, si inizieranno ben presto a notare i primi risultati in fatto di resistenza e mobilità, con costanza sarà possibile bruciare i grassi in eccesso e quindi dimagrire visibilmente.