Cividale del Friuli: cosa vedere in un giorno, luoghi più belli

Cividale del Friuli cosa vedere in un giorno

Scopri cosa vedere in un giorno a Cividale del Friuli e i suoi luoghi più importanti. Cividale del Friuli, o semplicemente Cividale, Cividât in friulano standard e Zividât in friulano centro-orientale, è un comune italiano di poco più di 10 mila abitanti in Friuli-Venezia Giulia. Sono tanti i luoghi interessanti da visitare, e basta una giornata per esplorare le sue bellezze.

Cividale del Friuli: cosa vedere in un giorno

Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, da cui poi ha preso il nome tutta la regione, divenne il capoluogo longobardo del Friuli.

Cividale sorge ai piedi dei colli del Friuli orientale sulle sponde del Natisone, e raggiunge un’altitudine minima di 97 metri alla massima di 508 metri.

Una città segnata dalla storia, che l’ha resa una delle città più belle della regione. Il suo centro storico, con le sue caratteristiche stradine, creano un’atmosfera rilassata e armoniosa, molto amata dai turisti.

Ma vediamo quali sono i luoghi più belli da visitare in un giorno.

Cividale del Friuli

Ponte del Diavolo

Uno dei luoghi caratteristici del paese è il Ponte del Diavolo, diventato il simbolo di Cividale. Costruito in pietra a partire dal 1442 e ripartito in due arcate, poggia su un macigno naturale collocato nel letto del fiume Natisone.

Il ponte offre ai turisti un panorama splendido sull’altopiano. Secondo la leggenda, il ponte fu donato al paese dal Diavolo in persona.

ponte del diavolo

Museo cristiano

Il Museo diocesano cristiano e del tesoro del duomo di Cividale del Friuli, si trova in alcuni locali adiacenti al duomo di Santa Maria Assunta.

Fu inaugurato nel 1946 per conservare le testimonianze storico-artistiche più rappresentative della scultura altomedievale, soprattutto di epoca longobarda.

Le opere più di pregio sono l’Altare del Duca Rachtis con il rilievo Maiestas Domini e il Battistero Ottagonale di Callisto.

Palazzo Comunale

Una delle strutture più belle di Cividale del Friuli è il suo Palazzo Comunale, che sorge nel centro di Cividale del Friuli, di fronte al Duomo e nella piazza omonima.

Le prime notizie riguardanti il palazzo municipale, un edificio gotico di mattoni collocato tra largo Boiani e corso Paolino d’Aquileia, risalgono al 1286.

All’interno del Municipio, nella sala consigliare sono conservati imponenti ritratti di Provveditori Veneti e in due stanze ci sono gli affreschi del cividalese Francesco Chiarottini. In un’altra parete, invece, vi è un mosaico che raffigura una scena di battaglia dei Longobardi opera dell’udinese Gianni Borta.

La storica sede municipale caratterizzata dalla loggia con archi a sesto acuto, sulle facciate esterne presenta: il busto del Provveditore Domenico Mocenigo, il bassorilievo con il Leone di S. Marco scalpellato durante la dominazione francese in Friuli, un’epigrafe del 1560 in onore del Provveditore Leonardo Lombardo e, infine, una lastra che ricorda la visita dell’imperatore Francesco I d’Austria nel 1866.