Claudio Bisio su Vicini di casa - Commedia afrodisiaca: «È stato faticoso»

In sala dal 1 dicembre con Medusa, la pellicola «Vicini di casa - Commedia afrodisiaca» vedrà Claudio Bisio e Vittoria Puccini nei panni di una coppia annoiata, la cui vita sessuale è ormai spenta da tempo.

Si tratta del remake spagnolo di «Setimental», condito con erotismo e pochi taboo.

«Il personaggio di Giulio è lontanissimo da me. È stato faticoso fare uno noioso, un italiano medio che alla fine come unica difesa ha il sarcasmo», dice Bisio parlando del suo personaggio Giulio, marito di Federica (Vittoria Puccini) con la quale ormai l’intesa sotto le lenzuola fatica a ritrovare slancio.

«Federica è una donna sotto pressione in un momento di stanca del suo matrimonio dove non c'è più comunicazione. La sua curiosità verso i vicini dipende dal fatto che in loro intravede la possibilità di dare una scossa al suo menage», racconta la Puccini all’Ansa riferendosi alla focosa coppia con la quale si troveranno a confrontarsi, in un crescendo di pensieri hot.

«Questa è una commedia sofisticata in cui si gioca con i tabù culturali degli spettatori. La mia Laura è una donna salda e, in quanto psicologa, con una grande capacità di ascolto e comprensione», ammette Valentina Lodovini, che nel film interpreta la disinibita Laura.

«Interpreto un pezzo di manzo, un sex symbol aitante e senza filtri e per certi versi con un carattere fanciullesco», aggiunge infine Marchioni parlando del ruolo di Salvatore.

Dietro la macchina da presa c'è Paolo Costella, già vincitore di un David di Donatello per la sceneggiatura di «Perfetti sconosciuti».

«Se ci sono (affinità con “Perfetti sconosciuti”, ndr) non sono volute - dice Costella -. Certo c'è l'unità di luogo e di tempo e, va detto, di commedie così non ce ne sono poi tante. Tutto in fondo è basato sul divertimento che nasce dall'imbarazzo dei protagonisti».