Clementi, 'chi usa male azitromicina danneggia se stesso e gli altri'

·1 minuto per la lettura

"Chi usa impropriamente l'azitromicina danneggia gli altri, ma anche se stesso". E' il monito lanciato dal virologo Massimo Clementi. L'antibiotico finito in questi giorni alla ribalta delle cronache, per via della carenza che si registra anche in Italia, "non ha nessuna azione protettiva" quando ci si infetta con il coronavirus Sars-CoV-2, ribadisce all'Adnkronos Salute il direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Questa convinzione che porta a un uso scorretto del farmaco, sottolinea, "deriva soltanto da informazioni che circolano sui social in alcuni ambienti. E, anzi, c'è un doppio danno. Il primo vale per tutti gli antibiotici usati male: si sviluppano e si facilitano resistenze". Nascono così i 'super batteri' che non rispondono talvolta anche all'attacco di più farmaci. E poi c'è il danno personale: "Chi usa questi antibiotici danneggia anche se stesso, perché noi abbiamo massa batterica nel nostro intestino che si chiama microbioma intestinale, e quando assumiamo antibiotici per lungo tempo questa viene modificata e porta a dei gravi problemi di assorbimento, di metabolismo dei farmaci e a possibilità anche di patologie che insorgono per questo motivo, e di infiammazione intestinale", illustra Clementi.

"Per riparare questo danno spesso occorrono mesi, e quindi chi assume questi farmaci danneggia gli altri e danneggia se stesso", aggiunge il virologo, che preferisce invece non rispondere niente a chi mette in circolo - online in ambienti no vax - teorie complottiste riguardo alla carenza del farmaco: "Sono stanco di questi soggetti che hanno un pensiero parallelo che non porta da nessuna parte", dice.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli