Come affrontare il congelamento nei bambini

·4 minuto per la lettura
congelamento
congelamento

I bambini sono più suscettibili al congelamento rispetto agli adulti. Se il tuo bambino o adolescente ha i sintomi di questa problematica, cerca immediatamente un medico. Tuo figlio si congelerà molto prima di te, in parte perché i bambini perdono calore dalla loro pelle più rapidamente degli adulti. Non è sempre facile capire quando chiamare il 118, ma esistono alcune linee guida che ti permettono di capire cosa fare.

Le dita di mio figlio sono diventate bianche. Si tratta di congelamento?

Potrebbe essere, ma la pelle attraversa una fase precedente al vero congelamento. Se le dita di tuo figlio sono rosse e formicolanti o iniziano a diventare bianche o pallide, stanno diventando congelate.

Il congelamento si misura in gradi, proprio come le ustioni. Nelle sue prime fasi, colpisce la pelle esterna; nell’ultimo stadio raggiunge più in profondità il tessuto cutaneo, colpendo i muscoli e persino le ossa. Le aree più comuni in cui ci si congela sono le dita dei piedi e delle mani, la punta del naso, l’orecchio esterno e le guance.

Quali sono i sintomi del congelamento nei bambini?

  • Bruciore, intorpidimento o formicolio della pelle

  • Pelle rossa che diventa pallida (bianca o grigia)

  • Pelle dura

  • Gonfiore

  • Dolore o pulsazioni

  • Vesciche (se gravi)

Cosa devo fare se mio figlio è congelato?

  1. Porta subito il tuo bambino in casa e togli i vestiti bagnati che indossa.

  2. Avvolgilo in una coperta calda.

  3. Tienilo vicina al tuo corpo e scaldagli delicatamente le dita infilandole sotto le tue ascelle.

  4. Successivamente immergi le sue dita in acqua calda, non bollente. Se non hai un termometro, immergi il tuo gomito nell’acqua per assicurarti che non sia troppo calda. Riscalda le dita in questo modo fino a quando non riprendono il loro colore normale.

  5. Non strofinare le dita o usare un asciugacapelli, perché questo può danneggiare ulteriormente il tessuto cutaneo.

  6. Se tuo figlio ha un intorpidimento per più di qualche minuto, chiama il suo medico.

congelamento bambini
congelamento bambini

Cosa devo fare se penso che abbia un congelamento?

  1. Avvolgilo in una coperta e portalo subito al pronto soccorso. A questo punto, è a rischio di infezione o di danni permanenti ai tessuti.

  2. Se i suoi piedi sono colpiti, portalo in braccio.

  3. Se puoi, avvolgi le aree colpite in una fasciatura sterile. Se le dita delle mani o dei piedi del tuo bambino sembrano congelate, avvolgile in modo che siano separate l’una dall’altra.

  4. Riscalda lentamente il tuo bambino durante il tragitto verso l’ospedale tenendo delicatamente le aree congelate (se non sono avvolte) contro la tua pelle calda.

  5. Una volta che le aree colpite cominciano a scongelarsi, non lasciare che si congelino di nuovo, perché possono verificarsi gravi danni.

La pelle congelata del tuo bambino può diventare molto rossa e dolorosa quando si riscalda. Il personale del pronto soccorso può dare a tuo figlio dei farmaci per aiutarlo a sentirsi più a suo agio. Il medico controllerà anche il tuo bambino per l’ipotermia (una temperatura corporea pericolosamente bassa). Una volta che siete tornati a casa, se il bambino sviluppa la febbre, o le aree congelate cominciano a sembrare scolorite o a trasudare liquido, riportalo subito al pronto soccorso o dal suo medico.

Come posso evitare che mio figlio si congeli?

Sii vigile. Se porti in braccio il tuo bambino, non si muove abbastanza per generare molto calore corporeo. A meno che non sia abbastanza grande da parlare, non può parlarti dei primi sintomi, come una sensazione di “spilli e aghi”. I bambini più grandi a volte sono troppo occupati a divertirsi all’aperto per prestare attenzione ai sintomi.

Ecco alcuni consigli di sicurezza per il freddo:

  • Quando sei all’aperto con tuo figlio quando fa freddo, controlla spesso che non ci siano segni di congelamento, cioè che la pelle sia sbiancata o pallida. Di solito appare prima sulle estremità e sulle aree che sono più esposte al vento e al freddo. Controlla frequentemente il suo viso, le orecchie, le dita delle mani e dei piedi, anche se pensi che stia indossando molti vestiti.

  • Non tenere il tuo bambino fuori al freddo per lunghi periodi di tempo.

  • Infagottalo anche per brevi passeggiate nel quartiere o per andare e tornare dalla macchina.

  • Non vestirlo con abiti o stivali molto aderenti, perché la scarsa circolazione può contribuire al congelamento.

  • Togli immediatamente i vestiti bagnati, come i guanti, perché l’umidità allontana il calore dalla pelle (potresti voler portare un paio di guanti in più nei mesi invernali).

  • Sii particolarmente cauta nei giorni freddi e ventosi: il vento fa perdere calore alla pelle più velocemente, il che aumenta il rischio di ipotermia e congelamento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli