Come attirare nuovi clienti grazie alle shopper personalizzabili

·4 minuto per la lettura
shopper personalizzabili
shopper personalizzabili

Nel novero degli strumenti a cui si può ricorrere per promuovere il proprio marchio e fargli pubblicità meritano di essere inserite senza dubbio le shopper. Si tratta di una soluzione di marketing conveniente anche per l’entità minima dell’investimento che si rende necessario dal punto di vista economico: per altro per risparmiare è possibile comprare le shopper sul web, approfittando dei numerosi e-commerce che sono nati nel corso degli ultimi tempi e che si occupano proprio di produrre e fornire questo tipo di prodotto. Grazie alle buste per la spesa qualsiasi attività ha l’occasione per rilanciarsi e mettersi in mostra, con un tocco customizzato e all’insegna della massima originalità.

StampaSì: qualità e convenienza al servizio del cliente

Per ottenere buste personalizzabili di qualità ci si può rivolgere alla professionalità di StampaSì, una realtà che mette a disposizione uno staff di lavoro decisamente abile, sempre disponibile ad andare incontro alle aspettative e alle richieste della clientela. Così, ogni consumatore può essere accompagnato nella selezione del tipo di personalizzazione più adatto. Cortesia e competenza sono i punti di forza del team di StampaSì, che propone anche tecnologie di stampa all’avanguardia di vario tipo: la stampa digitale, per esempio, ma anche il ricamo e la tampografia, senza dimenticare la serigrafia.

Come scegliere le shopper

Tra i vari parametri che devono essere presi in considerazione per la scelta delle shopper da distribuire ai clienti, ai dipendenti o ai fornitori ci sono le dimensioni, la forma e le caratteristiche del manico. È ovvio, però, che una delle variabili più importanti è rappresentata dal materiale di composizione. Nel caso di un prodotto leggero, la libertà di scelta è notevole, e le opzioni più apprezzabili sono la carta, il cotone e il tessuto non tessuto, meglio se con i manici a piattina. Al contrario, se si desidera proporre un prodotto pesante, quel che serve è un materiale capace di resistere più a lungo e più robusto. Ecco, quindi, che ci vuole la carta kraft, possibilmente con manici ritorti in raso o in cotone (comunque, in tessuto).

Quanto si spende

Non è superfluo specificare che la scelta dell’uno o dell’altro prodotto varia in base all’entità del budget di cui si può disporre. Qualora si debba stare attenti agli importi investiti, è meglio propendere per la carta sealing, che è uno dei materiali che costano meno. In più, per essere certi di risparmiare vale la pena di affidarsi a stampe semplici (ma non per questo banali) e colori standard. Infatti, quel che conta ai fini dell’efficacia del messaggio che si vuole comunicare è il tipo di slogan che verrà stampato sulle shopper, necessario per conquistare l’attenzione delle persone e, quindi, per farle incuriosire rispetto al brand che si vuol promuovere.

Le shopper di qualità

La realizzazione della shopper varia a seconda dei prodotti che vengono messi in commercio e, di conseguenza, del tipo di negozio. Un consiglio è quello di studiare una grafica che rievochi le tonalità cromatiche del marchio, e che magari si può personalizzare a seconda della stagione. Nei mesi primaverili e in quelli estivi si può propendere per colori molto vivaci e briosi; viceversa, per il periodo natalizio e più in generale per la stagione invernale conviene adoperare colori come il blu elettrico, il viola o il rosso. Le shopper, in qualsiasi caso, sono delle vere e proprie pubblicità itineranti che viaggiano senza soluzione di continuità e fanno bella mostra di sé ovunque: non solo nei supermercati e nei centri commerciali, ma anche in metropolitana, in stazione e in molti altri luoghi.

A che cosa servono le shopper

Ecco, quindi, che le shopper si rivelano dei veri e propri cartelloni pubblicitari in itinere, sempre in movimento: a seconda dei luoghi frequentati dalle persone che le utilizzano, possono incontrare contesti e scenari sempre differenti. Se è vero che le shopper ci sono da sempre, è altrettanto vero che esse in tempi recenti sono state reinterpretate e riproposte in una prospettiva di marketing, all’insegna della massima praticità. I materiali robusti vengono privilegiati per la realizzazione delle buste odierne, che proprio per questo motivo si prestano a essere impiegate in ogni contesto: non solo per lo shopping o per la spesa di tutti i giorni, ma anche per sbrigare le commissioni della vita quotidiana o semplicemente per trasportare quegli oggetti per i quali lo zaino o la borsa non sono sufficienti.

Come brandizzare le shopper

Le shopper si prestano a essere brandizzate con facilità. Questo vuol dire che è davvero semplice riportarvi i loghi e i colori di una compagnia, di un negozio o di un marchio qualsiasi. Si tratta di gadget promozionali di sicura efficacia non solo perché hanno un costo ridotto, ma anche perché sono effettivamente utili per i consumatori. Un pizzico di creatività è sufficiente per intraprendere un marketing di successo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli