Come comportarvi se non siete felici della scuola di vostro figlio?

·2 minuto per la lettura
non siete felici della scuola
non siete felici della scuola

Cosa fare se non siete felici della scuola di vostro figlio? Se siete preoccupati che vostro figlio non stia ricevendo il tipo di attenzione di cui ha bisogno o che la sua scuola stia usando tecniche o seguendo politiche che vi mettono a disagio, la prima regola è di seguire quella che io chiamo la “linea di contatto” di vostro figlio. In altre parole, di rispettare la giusta catena di comando. Potreste essere in grado di risolvere il problema semplicemente parlando con il suo insegnante.

Cosa fare se non siete felici della scuola di vostro figlio?

Iniziate organizzandovi per passare un’ora o due nella classe di vostro figlio. Questo vi darà molte informazioni sull’insegnante di vostro figlio, sulla scuola e sull’ambiente della classe. Poi fissate una conferenza privata con l’insegnante. Iniziate dicendogli cinque o più cose che avete notato nel suo stile di insegnamento e che vi sono piaciute, e apprezzandolo per il duro lavoro che fa. Usate un tono costruttivo e positivo che non lo metta sulla difensiva. Poi siate specifici quando elencate i vostri motivi di preoccupazione. Per esempio, potete dire qualcosa come: “Mio figlio sembra turbato e nervoso per andare a scuola la mattina”, o “Sono preoccupata per alcuni dei metodi di classe che state usando, come l’uso di flash cards, che sottolineano la memorizzazione piuttosto che l’apprendimento concettuale”.

Se le cose vanno bene, l’insegnante ascolterà e accetterà di lavorare con voi per risolvere il problema. Potrebbe suggerirvi di iniziare un diario insegnante-genitore in cui potete avere una comunicazione scritta diretta e quotidiana. Può anche suggerire alcuni cambiamenti specifici che farà subito. A volte, però, l’insegnante non accetta di incontrarvi subito e vi chiederà di aspettare fino ai regolari incontri genitori-insegnanti previsti dopo due mesi. Oppure può accettare di incontrarvi, ma si presenterà come difensivo e ostile.

non siete felici della scuola del bambino
non siete felici della scuola del bambino

In questo caso, il vostro prossimo passo sarebbe quello di parlare con il preside. Di nuovo, iniziate in modo non conflittuale. Minacce come “Sono pronta a ritirare mio figlio dalla vostra scuola” sono controproducenti. Piuttosto, siate specifici nel presentare le vostre preoccupazioni, come in: “Penso che lo stile dell’insegnante di mio figlio non funzioni bene”. Un preside reattivo offrirà soluzioni reali. Per esempio, potrebbe suggerire di spostare vostro figlio in un’altra classe, una soluzione che affronta i problemi che sorgono se vostro figlio e il suo insegnante hanno uno scontro di personalità o se i loro rispettivi stili di apprendimento e di insegnamento non sono compatibili. Dopo aver trovato delle soluzioni e averle messe in atto, aspettate due settimane. Se non vedete miglioramenti in questo periodo, allora è il momento di fare un’altra telefonata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli