Come dire ai bambini che mamma e papà si sono lasciati

·2 minuto per la lettura
bimbo con genitori
bimbo con genitori

La separazione in una coppia è sempre un momento traumatico e di sofferenza. Soprattutto quando ci sono dei figli che inevitabilmente saranno coinvolti in un momento particolare e spesso complicato da superare.

Come spiegare ai figli che ci si vuole separare

Non esiste il momento migliore in cui comunicare ai propri figli che in famiglia c’è crisi e mamma e papà non vivranno più insieme. Tutto dipende dall’età dei bambini e dalle loro capacità di apprendimento ed elaborazione della situazione in vista di un cambio di vita che li vede necessariamente partecipi.

Quando si tratta di bimbi molto piccoli non bisogna sottovalutare che possano percepire gioie e dolori, tantomeno pensare che non capiscano del tutto o che possano essere sottoposti a stress come quello di vedere litigare e discutere i propri genitori.

Ovviamente se i ragazzi sono già più grandi o addirittura adolescenti, anche se il trauma è sempre importante, la loro capacità di comprensione può facilitare il discorso e può aiutare i genitori in una scelta difficile. Ad una certa età avranno anche maturato una consapevolezza diversa per cui potranno, laddove possibile, anche esprimere una preferenza sul genitore con cui vorranno andare a vivere.

Trovare le parole adatte non sarà facile. La realtà che i figli devono affrontare è difficile, ma occorre essere onesti, non nascondere verità scomode, e soprattutto non illuderli. Se la separazione è consensuale può essere più semplice trovare il modo di affrontare il discorso spiegando loro che il bene da parte di mamma e papà non cesserà mai di esserci. In caso invece di un allontanamento nella coppia dovuto a gravi motivi e forte disaccordo, allora è probabile che toccherà ad uno solo dei genitori l’arduo compito di affrontare i figli e spiegare loro cosa stia succedendo.

Sarà sempre importante cercare parole tenere e chiare, modi affettuosi e gentili e sapere che ci si avvia ad affrontare un percorso che può essere complicato, ma che è comune a molte famiglie.