Come eliminare le maniglie dell'amore e dimagrire

·2 minuto per la lettura
tonificare fianchi esercizi
tonificare fianchi esercizi

Tonificare i fianchi non è affatto semplice, infatti per riuscirci non basta seguire una dieta e perdere peso corporeo. I fianchi sono una delle zone più critiche del corpo perchè vi si accumulano grandi quantità di grasso che poi risulta difficile da perdere. Un allenamento mirato può aiutare a snellire i fianchi e modellare il corpo in modo da eliminare in modo definitivo le tanto odiate maniglie dell’amore. Vediamo quali sono gli esercizi migliori per tonificare i fianchi.

Esercizi per tonificare i fianchi

Per riuscire a tonificare i fianchi è essenziale avere buona volontà e praticare in modo frequente un allenamento mirato proprio ad eliminare il grasso in eccesso presente in questa zona specifica del corpo. L’allenamento che vogliamo suggerirvi ha lo scopo di far lavorare i muscoli dell’addome, del core e in generale tutti i muscoli che fungono da corsetto e permettono di dimagrire sia i fianchi che il giro vita.

Crunch

Sdraiatevi su un tappetno con le gambe piegate e tenendo i piedi ben saldi a terra e le man dietro la testa. Sollevate il busto di circa 20 cm e fate risalire le spalle fino all’altezza del petto. Mentre salite espirate eliminando l’aria e poi inspirate mentre tornate con le spalle a terra. Fate 20 ripetizioni per 3 serie e riposate 30 secondi ogni volta per recuperare.

Bicycle crunch

Stendetevi a terra tenendo le mani dietro il collo e le gambe in alto. Portate il gomito del braccio sinistro verso il ginocchio della gamba opposta: per farlo ricordate di far salire le spalle da terra. Eseguite lo stesso movimento anche con braccio e gamba opposti e continuate così alternando gli arti.

Crunch inverso

Sdraiatevi tenendo la schiena a terra flessa a 90° e piedi in alto con le braccia distese lungo il corpo. Fate salire di poco il bacino da terra, espirate e tornate a terra senza mai far oscillare con le gambe. Per avere il massimo dei risultati dovete sentire i muscoli dell’addome lavorare e non dovete sforzare quelli della schiena. Fate 20 ripetizioni per 3 serie, intervallandole con 30 secondi di recupero.