Come evitare che il bambino impari a spettegolare

·3 minuto per la lettura
Spettegolare
Spettegolare

I bambini possono spettegolare per esercitare potere, per aumentare l’autostima o semplicemente per ottenere attenzione. Il chiacchiericcio permette a un bambino di superare un altro bambino, per guadagnare il favore agli occhi del genitore o dell’insegnante. Le chiacchiere hanno anche un lato positivo: possono dimostrare il desiderio di vostro figlio di mostrarvi che capisce le regole e sa cosa è giusto e cosa è sbagliato. Può anche avvisarvi di una situazione pericolosa che richiede la vostra immediata attenzione.

Alcuni bambini fanno la spia perché non hanno sviluppato le abilità emotive e sociali necessarie per risolvere i problemi da soli. E i bambini più grandi che sono abituati a badare ai più piccoli possono essere più inclini a notare e segnalare il loro comportamento.

Spettegolare: come comportarsi

Controllate la situazione. Prima di decidere che vostro figlio si sta trasformando in un piagnucoloso spione, fate il punto della situazione. Non volete che vostro figlio corra da voi per ogni piccola lamentela, ma deve anche sentirsi sicuro di poter chiedere aiuto quando necessario. Come adulti, sapete che “Papà, Sara sta giocando con le mie macchinine” è una situazione molto diversa da “Papà, Sara sta giocando nella macchina di quella persona”. Tuttavia, i bambini piccoli non sempre riescono a capirne la differenza.

Potreste dire al vostro bambino che va bene avvertirvi quando qualcuno fa qualcosa di pericoloso, ma potrebbe ancora avere problemi a distinguere il pericoloso dal fastidioso. Quando viene da voi per proteggere qualcuno, complimentatevi: “Grazie per esserti preso cura di tuo fratello. Questo aiuterà a tenerlo al sicuro”. In questo modo si evita la trappola della rivalità tra fratelli, ci si concentra sul prendersi cura del bambino in difficoltà e si stabilisce la fiducia attraverso la comunicazione.

Non fate la gavetta. Naturalmente, ci sono molte situazioni in cui la sicurezza non è in gioco. In questi casi, punire l’altro bambino premia solo lo spione. Se prendete le parti di chi spettegola, non solo rafforzate il comportamento aiutandolo a ottenere ciò che vuole (attenzione positiva per lui e negativa per l’altro bambino), ma rischiate anche di punire ingiustamente l’altro bambino.

Spettegolare cause
Spettegolare cause

Esplorate insieme delle alternative. Quando si imbatte in una situazione difficile, il vostro piccolo ha bisogno di una guida su cosa fare invece di spettegolare. Ditegli: “Posso aiutarti di più se ti calmi e mi dici cosa è successo”. Poi fategli delle domande per aiutarlo a esplorare la sua motivazione a parlare con qualcun altro: “Cosa sta succedendo? Qual è il problema? Come possiamo risolverlo?” Poi cercate di trovare una strategia alternativa.

Se un battibecco per un giocattolo l’ha fatto correre da te, chiedetegli se può condividere, fare a turno o giocare da solo per un po’. Insegnategli a esprimere i suoi sentimenti anche ai suoi amici e fratelli. Fategli fare pratica nell’affermarsi verbalmente dicendo: “Smettila. Non fare così” o “Non mi piace quando fai così. Vado a giocare con qualcun altro”.

Tornare al tavolo delle trattative. Una volta che avete ascoltato la lamentela, valutato il pericolo e aiutato vostro figlio a trovare potenziali soluzioni, rimandatelo nella mischia. Volete che il vostro bambino sviluppi le proprie capacità di risoluzione dei problemi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli