Come gestire le continue richieste di cose costose da parte di mio figlio?

·2 minuto per la lettura
richieste costose
richieste costose

Come gestire le richieste costose di un bambino? Prima di tutto, dovete decidere qual è il vostro budget per comprare cose per vostro figlio. Fate ciò con cui vi sentite a vostro agio e che potete effettivamente permettervi. Poi iniziate a dire di no quando le richieste di vostro figlio superano le vostre linee guida. Essere coerenti con la disciplina è assolutamente importante.

Come gestire le richieste costose di un bambino

Fa una grande differenza il modo in cui dite no, e cosa succede dopo che lo fate. Un no può diventare un cuneo tra voi e vostro figlio, qualcosa che vi allontana da lui, o può diventare un modo per lui di sentirsi più vicino a voi. Se dite di no e vi arrabbiate senza una spiegazione e senza ascoltare come si sente lui riguardo al vostro rifiuto, allora può avere l’impressione che non vi importi e non capisca.

Tuttavia, se dite: “Vorrei che tu potessi avere tutto quello che vuoi, ma non puoi avere questa camicia costosa. Vogliamo spendere i nostri soldi in buon cibo, nella nostra auto, nella nostra casa e in altre cose di cui abbiamo bisogno per la famiglia”. Quello che volete fare è spiegare. Non dovete dare la spiegazione in tre volumi, ma dovreste far sapere a vostro figlio qual è il vostro pensiero.

richieste costose bambino
richieste costose bambino

Dovrebbe capire che non è una cosa personale; semplicemente, altri bisogni vengono prima del suo possedere il paio di scarpe più bello. E poi dovreste ascoltare come si sente vostro figlio, anche se vi sta attaccando (“Non sei molto gentile! Non mi vuoi bene”). Ascoltare tutto questo aiuterà il vostro bambino a sentirsi di nuovo amato da voi.

La prospettiva che dovete mantenere come genitori è che gli oggetti sono molto meno importanti del vostro amore e della vostra attenzione. Va bene dire di no alle cose materiali e ascoltare vostro figlio mentre vi dice disperatamente che non sarà accettato. Questi sono solo sentimenti. La situazione non è urgente; non morirà se non avrà un certo video o un particolare paio di scarpe. Lasciarlo piangere sui suoi sentimenti urgenti li disperderà; si sentirà davvero vicino a voi perché lo avete ascoltato e capito. La cosa che voleva così tanto, dopo qualche bel pianto con voi sul fatto di non averla, alla fine evaporerà nella sua mente.

Se i bambini sono in grado di elaborare le loro emozioni, smettono di sentirsi privati e ottengono una buona prospettiva. Ed è importante per noi incoraggiare ciò. Nella nostra società, la seduzione del materialismo è molto forte e comincia in tenera età. È confusionario per un bambino avere i genitori che credono insieme a lui che, se non ha la PlayStation o le ultime scarpe, la sua vita non è buona. Dobbiamo presentare ai bambini una prospettiva decisamente migliore di questa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli