Come gestire le nausee mattutine: la guida dell'ostetrica

·3 minuto per la lettura

L'80% delle donne avverte nausea o vomito durante la gravidanza, con sintomi che vanno da una lieve nausea che va e viene, a una sensazione di malessere costante e debilitante.

La nausea mattutina è molto comune e può verificarsi in qualsiasi momento. Alcune donne possono provare nausea per tutta la gravidanza, ma la maggior parte delle persone scoprirà che la fastidiosa condizione inizia a scomparire intorno alle 12-16 settimane.

Quindi, cosa puoi fare se soffri di nausee mattutine? Ci sono una serie di opzioni che puoi provare per alleviare il disagio.

«In primo luogo, ascolta il tuo corpo e assicurati di riposare molto. Consiglio di mangiare e bere poco e spesso, per aiutare a mantenere alti i livelli di liquidi ed energia. Sebbene i cibi secchi siano generalmente consigliati e possano aiutare ad alleviare le ondate di nausea, bisogna fare attenzione poiché mangiare molto pane, pasta e biscotti può aumentare il gonfiore e peggiorare i sintomi della stitichezza. Pane di segale, torte di riso/mais/lenticchie, barrette di cereali senza zucchero e noci sono buoni sostituti», ha spiegato Lesley Gilchrist, ostetrica registrata e co-fondatrice di My Expert Midwife (myexpertmidwife.com).

«Ci sono poi alcuni rimedi di auto-aiuto che puoi provare per aiutare a ridurre i sintomi della nausea.

Ad esempio, se soffri di nausee mattutine e riesci a identificare l'ora in cui di solito provi la nausea, ti consiglio di provare a mangiare qualcosa di piccolo, come un pezzo di pane, appena prima. Anche se questa non è una cura istantanea, può aiutare ad allontanare o ridurre il disagio».

La mancanza di sonno e il riposo insufficiente possono peggiorare la sensazione di nausea, quindi è anche importante rilassarsi durante il giorno.

«Noto per le sue proprietà antinausea, lo zenzero può essere una buona soluzione per combattere le nausee mattutine. Può essere utilizzato in molti modi, come bere acqua calda con zenzero fresco, mangiare biscotti allo zenzero o persino inalare l'aroma attraverso gli oli essenziali», consiglia Lesley.

«Anche altri oli essenziali con proprietà anti-nausea, come menta piperita, limone o lime, possono essere molto utili per le donne incinte che soffrono di nausee mattutine. Basta aggiungerne alcune gocce su un fazzoletto, mescolare con un olio vettore e applicare sulla pelle».

La maggior parte delle donne scopre che il disagio mattutino si attenua dopo il primo trimestre, ma sfortunatamente, dall'1 al 2% delle donne svilupperà l'iperemesi gravidica, che può causare grave disidratazione e ospedalizzazione. L'iperemesi gravidica viene diagnosticata quando il benessere di un paziente e la capacità di avere uno stile di vita normale sono compromessi a causa della malattia che sta vivendo.

Dovresti cercare assistenza medica il prima possibile se riscontri uno dei seguenti sintomi:

- Non riesci a trattenere cibo o liquidi per 24-48 ore.

- Non urini o ne esce pochissima ed è di colore scuro.

- Ti senti debole e non sei in grado di alzarti in piedi per un certo periodo di tempo.

Se vieni ricoverato in ospedale, un medico ti valuterà e verrà creato un piano di cura per le tue esigenze. Sebbene i trattamenti possano alleviare temporaneamente i sintomi, è normale che ritornino.

Se ti viene diagnosticata l'iperemesi gravidica, puoi aspettarti che ti vengano offerti farmaci anti-nausea tramite un'iniezione fino a quando non sarai in grado di tollerarlo sotto forma di compresse. Potrebbero anche esserti offerti liquidi per via endovenosa per reidratarti mentre viene trovato il farmaco giusto per alleviare la nausea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli