Come impedire che un bambino giochi col cibo?

·2 minuto per la lettura
giocare con il suo cibo
giocare con il suo cibo

Vedere tuo figlio giocare con il suo cibo può essere davvero frustrante, soprattutto dopo averlo preparato con cura. Tuttavia, ci sono alcuni fattori da considerare che possono aiutare ad alleviare la frustrazione e impedire che il momento del pasto si trasformi in un campo di battaglia. Per prima cosa, ricorda che la vita di un bambino è tutta un apprendimento: parlare, camminare, essere educato e mangiare diversi tipi di cibo.

Certo, hai visto carote, salsa di mele e purè di patate per anni, ma questi sono solo alcuni degli affascinanti nuovi oggetti nella vita di tuo figlio. I bambini imparano attraverso il tatto e il gioco, e l’apprendimento del cibo non è diverso. Un po’ di schiacciare, spremere e mescolare, per esempio, insegna al tuo bambino la consistenza dei diversi alimenti. Detto questo, i bambini tendono anche a giocare con il cibo che non vogliono mangiare. Potrebbe farlo con il suo cibo perché non gli piace, ha paura di provarlo o semplicemente non ha fame. Nonostante ciò, però, ricorda che la sua alimentazione deve essere sana e ben equilibrata, in modo da assimilare tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno.

Come impedire al bambino di giocare con il suo cibo

Esporre i bambini a nuovi cibi è il modo in cui imparano ad apprezzarli, e non apprezzarli o averne paura è naturale. Tuttavia, è importante continuare a offrire nuovi cibi, anche quelli che tuo figlio ha rifiutato in passato. I suoi gusti e la sua disponibilità a provare cibi diversi cambiano continuamente. Continua quindi a offrire lo stesso cibo più volte, ma prova forme, dimensioni e metodi di cottura diversi – bollito, arrostito, al forno o crudo.

Inoltre, quando offri nuovi cibi (o cibi che non sono piaciuti a tuo figlio in passato), includili come parte di un pasto che sai che gli piace. Questo aiuta a far sì che mangi qualcosa durante il pasto anche se non è ancora pronto a mangiare il nuovo cibo. I pasti sono anche il momento in cui i bambini imparano le buone maniere a tavola. Se tuo figlio inizia a lanciare il cibo o a usare la sua cena per creare arte moderna sulla tua parete, potresti voler portare via il cibo.

Non solo ciò proteggerà la tua cucina e ti eviterà di avere un altro pasticcio da pulire, ma gli farà anche capire che comportandosi così il cibo se ne andrà. Se ha veramente finito di mangiare, stai semplicemente dimostrando una regola sul non gettare il cibo. Se invece ha ancora fame, alla fine capirà che ha bisogno di mangiare il cibo che ha davanti – non di lanciarlo e farne un pasticcio – o lo perderà.

In conclusione: lascia un po’ di spazio per l’esplorazione del cibo, ma assicurati di incoraggiare un comportamento appropriato in futuro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli