Come la morning routine può aiutarci a organizzare le nostre giornate (e la nostra vita)

Di Anna Parapini
·3 minuto per la lettura
Photo credit: RUNSTUDIO - Getty Images
Photo credit: RUNSTUDIO - Getty Images

From ELLE

Il tempo è democratico: una verità incontrovertibile. Tutti noi abbiamo a disposizione ventiquattr’ore al giorno, non una di più non una di meno. Eppure, ognuno di noi percepisce il tempo in maniera diversa. Anche se in linea generale, la sensazione è sempre quella: che non basti mai. Spesso, le giornate sembrano ruotare unicamente intorno al lavoro e alla gestione della casa e della famiglia (e mai come oggi è proprio così), con niente o poco tempo da dedicare a sé stessi e alla propria fioritura personale.

Photo credit: Reg Burkett - Getty Images
Photo credit: Reg Burkett - Getty Images

Ma una vita vissuta senza trovare del tempo per sé stessi rischia di essere una vita a metà, con poche soddisfazioni e troppi sacrifici. Di strumenti per migliorare questo equilibrio ce ne sono tantissimi, ma uno in particolare può risultare davvero efficace, in quanto va a sfruttare una tasca di tempo silenziosa e molto produttiva, che si trova a metà strada tra le tenebre e il giorno: la morning routine, o routine del mattino. Immagina di avere un momento, quando tutti ancora dormono, in cui dedicarti a tutto quello che di solito non riesci a fare: leggere, danzare, fare yoga, meditare, pregare, dipingere, tenere un diario, pianificare la tua giornata.

Le attività che puoi inserire nella tua routine del mattino possono essere tantissime, a seconda del tempo che hai a disposizione. Per selezionare quelle più adatte a te, parti dall’idea che questo momento dovrebbe dettare il tono della tua giornata. Scegliere delle attività che siano più appaganti che utili è sicuramente il modo migliore di approcciarsi a questa pratica. In questo modo, sperimenterai una bellissima energia che ti permetterà di attraversare il resto della giornata con determinazione, concentrazione e una forte presenza.

Un’attività più pratica che però ha sicuramente senso inserire al mattino è quella dell’organizzazione della giornata. Affiancando la pianificazione alle attività che sono più direttamente volte al benessere personale, la morning routine avrà una duplice funzione: da un lato darti quella carica e quella propositività che ti permetteranno di portare la giornata dove vuoi tu, dall’altra la chiarezza di sapere esattamente dove stai andando. Nella pianificazione del mattino potresti per esempio rivedere i tuoi obiettivi, controllare che il tuo piano della giornata sia in linea con questi, definire le priorità e compilare la to-do list del giorno. Ed è proprio questo il motivo per cui è importante dedicare a queste attività la mattina, per quanto possa essere difficile in certi casi mettersi una sveglia prima che tutti gli altri si alzino. Perché il momento giusto per dare una direzione alla tua giornata è prima che questa inizi davvero.

Photo credit: David Ramos - Getty Images
Photo credit: David Ramos - Getty Images


Per ottenere questi risultati – oltre al desiderio di rendere le proprie giornate più produttive e significative – è fondamentale la costanza, necessaria a creare l’abitudine alla routine del mattino. Un metodo semplice per essere costanti e costruire questa abitudine può essere quello di segnare con una X sul calendario ogni giorno in cui si riesce a praticare la morning routine. In questo modo, la catena di X che si creerà sul calendario ti aiuterà a non rompere la continuità che stai cercando di costruire. Recenti studi hanno dimostrato che, affinché un’azione diventi un’abitudine, possono essere necessari fino a 66 giorni, ma per perderla ne bastano molti di meno. È evidente, quindi, che per una morning routine efficace è necessaria una forte motivazione, ma se deciderai di provarla, non riuscirai a credere di averne potuto fare a meno fino a quel momento.