Come perdere peso con la dieta di primavera

·2 minuto per la lettura
dieta primavera donne
dieta primavera donne

La dieta di primavera è un regime alimentare da seguire con l’arrivo della bella stagione, ed è adatta in particolare alle donne. La dieta, infatti, consente di perdere qualche chilo di troppo e di depurare l’organismo.

Dieta di primavera per le donne: in cosa consiste?

La dieta di primavera, se seguita con costanza, permette a molte donne di rimettersi in forma e di depurare il corpo da tossine e scorie in eccesso. Nello specifico, si tratta di un regime alimentare ipocalorico, da seguire per almeno due settimane o un mese se si vogliono ottenere dei risultati soddisfacenti.

La dieta di primavera, per essere efficace, elimina i cibi troppo calorici sostituendoli con alimenti tipici della bella stagione, che favoriscono il dimagrimento e la diuresi. Per potenziare questi effetti, bisogna anche bere molto e praticare attività fisica con regolarità.

Dieta di primavera per le donne: cosa mangiare?

La dieta di primavera, come già accennato, si basa su cibi e alimenti di stagione dall’alto potere diuretico e depurativo. Via libera, quindi, ai piselli freschi, asparagi, ravanelli, ortica, fragole e agretti. Ottimi sono anche i germogli e i semi oleosi.

Nella dieta di primavera si consiglia di consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno e, in generale, cibi ricchi di ferro, vitamine, magnesio e potassio. Gli alimenti che contengono queste sostanze, infatti, sono utilissimi per contrastare la stanchezza tipica del cambio di stagione.

In questo regime alimentare è importante nutrirsi con la giusta quantità di fibre al fine di migliorare la regolarità intestinale e favorire la perdita di peso. In questo senso, quindi, oltre a frutta e verdura, sono ottimi anche i cereali integrali.

Nella dieta di primavera per le donne non possono di certo mancare le proteine: via libera quindi a uova, carni magre, formaggi, legumi e pesce.

Per aromatizzare le pietanze, è bene ridurre la quantità di sale e prediligere olio extra vergine di oliva, erbette e spezie. Infine, oltre all’acqua, per mantenersi idratati si devono prediligere le spremute fresche, tè verde e le acque aromatizzate.

Dieta di primavera per le donne: il menù

Vediamo ora un esempio di dieta di primavera. A colazione, si può consumare dello yogurt con dei cereali integrali, a pranzo 80 gr di pasta integrale al sugo e un’insalata, mentre a cena si può gustare una zuppa di legumi.

Un altro esempio prevede di consumare a colazione un frullato di frutta e due fette biscottate integrali, a pranzo un risotto all’ortica e spinaci conditi con olio e limone, mentre a cena si può mangiare un passato di verdura e del salmone con patate.