Come perdere peso con rimedi naturali

·2 minuto per la lettura
dimagrire curcuma
dimagrire curcuma

La curcuma è una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, da cui si ricava l’omonima spezia che aiuta ad insaporire i nostri piatti. Non tutti sanno, però, che la curcuma è perfetta anche per chi vuole dimagrire.

Come dimagrire utilizzando la curcuma

La curcuma è una spezia ricca di vitamine del gruppo B, C, E, K. La sua componente principale, però, è la curcumina, che possiede tantissime proprietà, rendendo la curcuma un concentrato di benessere per il nostro organismo, utile anche per dimagrire.

La curcuma, per esempio, ha proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, cicatrizzanti, antibatteriche e analgesiche. Inoltre, riduce la concentrazione di colesterolo LDL e rafforza i vasi sanguigni, migliorando lo stato di salute dell’intero apparato circolatorio.

Vediamo ora come perdere peso utilizzando la curcuma.

Tornare in forma

La curcuma è perfetta se si vuole dimagrire perché agisce direttamente sulle cellule adipose. Essa, infatti, stimola gli adipociti a rilasciare l’adinopectina, una molecola in grado di stimolare l’organismo ad utilizzare i grassi accumulati sottoforma di riserva. La spezia, inoltre, aiuta il fegato a metabolizzare meglio i grassi introdotti durante i pasti, in particolare quelli derivanti dai carboidrati complessi e dagli zuccheri raffinati, di più difficile digestione.

La curcumina contenuta nella spezia, inoltre, svolge un importante ruolo nel contrastare la cosiddetta infiammazione cronica di basso livello, causata anche dall’obesità, e punto di partenza cruciale per lo sviluppo di differenti patologie come il diabete di tipo 2, le alterazioni aterosclerotiche, l’insulino-resistenza, la depressione e anche il cancro.

La curcuma, inoltre, aiuta a depurare l’organismo e a contrastare lo stress ossidativo proveniente dai cibi dannosi, proteggendo la mucosa intestinale e gastrica.

La spezia aiuta a dimagrire anche perché fa sentire meno la sensazione di fame grazie alla stimolazione della leptina, molecola prodotta dal tessuto adiposo che va a regolare il senso di sazietà.

La curcuma contrasta anche il ristagno dei liquidi, con effetti benefici sul sistema circolatorio e linfatico. Non solo, la spezia contribuisce a tenere sotto controllo i livelli di glicemia e a migliorare il metabolismo degli zuccheri introdotti attraverso la dieta, evitando così picchi glicemici e alti livelli di insulina.

Infine, l’utilizzo della curcuma aiuta anche a evitare gonfiori addominali dati dalla fermentazione prolungata dei cibi, favorendo i processi digestivi, e aiutando ad avere una pancia più piatta.

Quantità

Sono consigliati due cucchiaini da caffè di curcuma in polvere al giorno, da aggiungere ai cibi per insaporirli a fine cottura o nelle insalate. Per potenziare gli effetti dimagranti, è necessario abbinare la curcuma ad altri cibi, come il pepe nero, olio, burro, salmone, semi oleosi, alimenti di colore rosso scuro o blu contenenti quercetina, come i frutti di bosco, il tè verde, l’uva rossa, ma anche spinaci, peperoni e cavoli crudi.