Come recuperare l'olfatto dopo il Covid-19

Di Redazione
·2 minuto per la lettura
Photo credit: RunPhoto - Getty Images
Photo credit: RunPhoto - Getty Images

From Esquire

Tra le varie brutte scoperte che abbiamo fatto nel 2020 ce n'è una che passa spesso in secondo piano e di cui siamo venuti a conoscenza a marzo 2020: i disturbi di gusto e olfatto a causa del Covid. Oggi circa 100 milioni di persone sono positive al coronavirus e il 60% di esse ha sviluppato anche questi disturbi. Per il 10% addirittura saranno persistenti. Per cui 6 milioni di persone in questo momento non hanno gusto e olfatto.

Diversi ricercatori si sono occupati di questo disturbo e hanno convenuto che il miglior modo di trattare questa conseguenza è l'allenamento e la vitamina A. Naturalmente si stanno esplorando molte opzioni a riguardo ma queste sono tra le più raccomandate.

Photo credit: JEAN-CHRISTOPHE VERHAEGEN - Getty Images
Photo credit: JEAN-CHRISTOPHE VERHAEGEN - Getty Images

Cos'è l'allenamento dell'olfatto?

Non è una nuova terapia ed è utilizzata da tempo per risolvere disturbi olfattivi di tante tipologie. La caratteristica che la rende così usata e consigliata riguarda il fatto che non ha effetti nocivi su chi la pratica, non necessita di prescrizione medica, puoi farla tranquillamente a casa ed è super economica.

Di solito le essenze che si usano per questo tipo di tecnica sono chiodi di garofano, rosa, limone ed eucalipto. Quattro piante facili da trovare che forniscono una gamma abbastanza ampia di odori. Ma quello che in generale si consiglia è scegliere profumi che amiamo e a cui per qualche motivo siamo connessi. Non vi fate problemi a sbizzarrirvi, ad esempio con: scorza di limone e arancia, noce moscata, chiodi di garofano, menta, eucalipto, caffè macinato, cocco e vaniglia eccetera. Secondo alcuni studi i quattro odori dovrebbero essere cambiati ogni 12 settimane.

L'allenamento olfattivo stimola il turnover delle cellule nervose specializzate, aiutando a ripristinare la funzione olfattiva. I risultati non sono immediati e bisogna avere pazienza.

In genere chi soffre di questi postumi da Covid è bene si rivolga per prima cosa a un medico o visiti un clinica specializzata. Ma questo allenamento può essere una base che accompagna il vostro recupero.