Come rimediare naturalmente alla carenza di vitamina B12

·2 minuto per la lettura
carenza vitamina B12
carenza vitamina B12

La carenza di vitamina B12 è estremamente pericolosa per la nostra salute e, quando si verifica, è bene ricorrere subito ai ripari utilizzando magari alcuni rimedi naturali. Vediamo insieme come fare.

Carenza di vitamina B12: come individuarla

Individuare una carenza di vitamina B12 è semplice, perché tale situazione comporta alcuni peculiari sintomi. La cobalamina, infatti, è una vitamina idrosolubile, necessaria per molte reazioni biochimiche del nostro corpo, come la produzione dei globuli rossi, la salute del sistema nervoso e la sintesi di DNA e RNA.

La carenza di questa sostanza nell’organismo determina stanchezza e debolezza cronica, fiato corto, perdita di appetito, palpitazioni, problemi di umore o depressione, formicolio alle mani e ai piedi, problemi intestinali come diarrea o stipsi, confusione, perdita di memoria e mente annebbiata.

In caso di uno o più di questi sintomi, è bene effettuare dei controlli approfonditi per individuare con esattezza la presenza di bassi livelli di vitamina B12, così da intervenire tempestivamente. Infatti se ignorata, una carenza di vitamina B12 può interessare l’intero corpo, portando a danni permanenti al cervello e al sistema nervoso.

Carenza di vitamina B12: da cosa dipende?

La vitamina B12 è estremamente importante per la nostra salute e deve essere introdotta nell’organismo attraverso l’alimentazione. In genere, il fabbisogno giornaliero per un adulto si aggira attorno ai 2 – 2,5 µg, in modo da evitare serie ripercussioni sulla salute.

La carenza di vitamina B12 può dipendere da molti fattori, come per esempio la presenza di una malattia chiamata anemia perniciosa. Altri fattori che causano bassi livelli di cobalamina sono un malassorbimento della sostanza a livello intestinale, dovuto a forte stress o infezioni batteriche, o l’uso di medicinali come antibiotici, pillola anticoncezionale e sonniferi.

Infine, altre cause responsabili di bassi livelli di vitamina B12 sono un’alimentazione poco salutare, alti livelli di stress e l’abuso di fumo e alcool.

Carenza di vitamina B12: come rimediare naturalmente

È possibile intervenire in modo naturale quando si registra una carenza di vitamina B12. Innanzitutto, è bene eliminare qualsiasi fonte di stress che compromette il nostro equilibrio psicofisico. Successivamente, se si fa largo consumo di alcool, fumo e caffè, è bene limitare le quantità di queste sostanze, che intervengono in maniera importante nell’assimilazione della cobalamina nel nostro organismo.

Infine, conviene correggere la propria alimentazione, privilegiando il consumo di cibi di origine animale, come carne di manzo o di maiale, ma anche uova, pesce, latte e latticini.

Altri cibi utili in questo senso sono i legumi, cereali integrali, lievito di birra, frutta secca e germe di grano. Se, correggendo l’alimentazione, non si registrano dei risultati soddisfacenti, è possibile assumere degli integratori dopo aver consultato il proprio medico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli