Come risparmiare soldi da studente: trucchi e consigli

Come risparmiare soldi

Risparmiare dei soldi è sempre difficile, soprattutto quando sei uno studente. Impegnato tra mille corsi da seguire ed esami da preparare, non è semplice dedicarsi anche alle finanze. Così facendo si richia di arrivare a fine mese sempre ‘in rosso’ e difficilmente riusciamo a toglierci qualche piccolo sfizio. Quali sono i trucchi e i consigli per mettere da parte un gruzzoletto?

Come risparmiare soldi da studente

L’università è il periodo più bello della vita: quante volte avete sentito questa frase? Se siete ancora studenti vi sarete stancati di ascoltare questa filastrocca, ma vi assicuro che è proprio così. Momento revival a parte, concentriamoci su un problema che tutti, studenti e non, si trovano ad avere: come risparmiare qualche soldino? Tra mille lezioni da seguire ed esami da preparare, non sempre si riesce a star dietro anche alle finanze e spesso ci si ritrova a fine mese con il conto ‘in rosso‘. Per arrivare ad accantonare un gruzzoletto da spendere come preferiamo, però, ci sono dei trucchetti che non sono niente male. Proviamo ad analizzare quelli che ci offre il web. Il primo consiglio viene da Satispay. Questa applicazione ci permette di creare una specie di ‘salvadanaio automatico‘. Mi spiego meglio: Satispay accantona gli spiccioli di differenza dei tuoi pagamenti e tutto il cashback che ottieni spendendo e guadagnando sull’acquisto. Come se non bastasse, a differenza degli altri sistemi di contro deposito è gratuito. Un altro piccolo trucchetto che gli esperti definiscono utilissimo è quello di creare una tabella delle spese e capire quali sono quelle che si possono evitare. Inoltre, personalizzando come meglio ci piace il planner, questo ci risulterà meno ‘antipatico’ e ci invoglierà a risparmiare. Ad esempio, vi piacerebbe concedervi un viaggetto durante la pausa estiva? Bene, a prescindere dal fatto che possiate riuscire o meno ad accantonare la cifra necessaria, mettere come sfondo della tabella una bella foto della nostra meta vi aiuterà nella vostra impresa. Un altro consiglio ci viene direttamente dagli squali della finanza americani e consiste nel mettere da parte all’inizio del mese la cifra che vogliamo risparmiare. Ad esempio, abbiamo intenzione di risparmiare 100 euro al mese. Bene, ipotizziamo che il nostro budget è di 500 euro, dobbiamo riuscire a vivere con 400 euro. Insomma, è un po’ il ragionamento contrario: accantoni la cifra che vuoi risparmiare il primo giorno del mese e sfrutti quella che ti rimane per i giorni restanti.

Consigli pratici

Adesso passiamo a qualche consiglio che potremmo definire pratico. Lo so, fare pranzo dove capita con ciò che si trova nei bar o nelle pizzerie è la soluzione più semplice, ma anche quella più dispendiosa. Ipotizziamo che, su 5 giorni di lezione, 3 siano quelli che vi vedono mangiare fuori e che la vostra spesa sia di 5 euro. Bene, in un mese spendete 60 euro, a cui dovete aggiungere i vari caffè della settimana. Insomma, facilmente spendereste più o meno 80 euro al mese solo per il pranzo. Cucinando a casa, invece, e portandovi dietro la classica ‘schiscetta‘ riuscireste a risparmiare circa la metà. Quei soldi potreste tranquillamente accantonarli per spese extra. Un altro consiglio che non va sottovalutato è l’utilizzo dei mezzi pubblici. Invece di prendere l’autobus o la metro, potete valutare di farvi una bella camminata. Questa ipotesi è da prendere in considerazione solo se il vostro alloggio non dista troppo dall’università: otterrete benefici sia sul corpo che sulla mente. Insomma, la sfida è aperta: provate a mettere in pratica almeno uno di questi trucchetti e vediamo se le vostre finanze miglioreranno.