Come sbrinare il freezer in modo semplice e veloce

Come sbrinare il freezer senza spegnerlo
Come sbrinare il freezer senza spegnerlo

Almeno due volte all’anno, sarebbe una buona abitudine sbrinare il freezer, soprattutto per evitare che il ghiaccio sulle pareti del congelatore diventi troppo spesso. Il ghiaccio si forma perché ogni volta che apriamo lo sportello del congelatore lasciamo entrare l’aria. L’umidità in essa contenuta si trasforma immediatamente in brina, si attacca alle pareti e crea una colonna di ghiaccio che diventa compatta nel congelatore.

GUARDA ANCHE: Pellicola trasparente: il trucco per non avere più problemi

A meno che non si abbia acquistato un frigorifero con tecnologia “no frost”, che fa sì che il ghiaccio non si formi, è necessario procedere alla rimozione manualmente. Per ottenere una pulizia del proprio freezer è necessario innanzitutto avere a disposizione un secchio di acqua bollente, un secchio vuoto e alcuni stracci. Il frigorifero va spento. Vanno imbevuti gli stracci nell’acqua bollente e appoggiati sulle pareti ghiacciate. Il secchio vuoto servirà per raccogliere l’acqua che si crea con lo scioglimento del ghiaccio. Questo metodo è molto comodo se il ghiaccio sulle pareti è sottile. In caso contrario è meglio procedere con un raschietto delicato, che non rovini le pareti dell’elettrodomestico. L’ideale è quello che si utilizza sul parabrezza delle auto d’inverno. Va evitato l’utilizzo di cacciaviti e oggetti appuntiti per non rischiare di graffiare e rovinare la parte interessata. Alla fine della pulitura, è possibile passare acqua e bicarbonato per pulire in profondità le superfici. Sbrinare il freezer è un’operazione che andrebbe ripetuta ogni volta che ce n’è necessità, al fine di garantire la miglior funzionalità ed efficacia del nostro elettrodomestico.