Come scegliere i regali last minute da fare a Natale 2020

Di Mrs.Glass
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Annie Spratt on Unsplash
Photo credit: Annie Spratt on Unsplash

From Harper's BAZAAR

Cara Mrs. Glass,

i negozi hanno riaperto in (quasi) tutta Italia e mi trovo nella situazione paradossale di voler comprare regali per i miei familiari e amici anche se so che vedrò ben pochi di loro. Penso di non farli, e mi sento in colpa; penso di farli comunque, e mi sento cretina. MA poi: cosa si può regalare in questo momento?

Babba Natale

Cara Babba Natale,

mi viene in mente il tradizionale scambio di regali che si svolge a Sandringham, dimora natalizia della Regina Elisabetta, tra tutti i membri della famiglia reale inglese. Pare che la regola sia ferrea e che preveda regali cheap e rigorosamente inutili. Se i tabloid non mentono, all’ultimo Natale la duchessa Kate ha regalato alla sovrana un cavallino di plastica che nitrisce dicendo I love you baby e la duchessa Meghan – l’anno precedente – ha performato con un criceto meccanico che balla la salsa (forse questo chiarisce meglio le motivazioni della Megxit). Questo esempio è per dire che non serve svenarsi né pretendere di soddisfare desideri complessi, anche perché, diciamocelo, questo anno di pandemia ha portato i nostri desideri a un piano di semplicità quasi primordiale. Io sto distribuendo nel tempo: ho già iniziato a regalare piccoli pensieri a qualche amica che ho incontrato per un caffè o una visita veloce in piena regola. Una decorazione per l’albero, una maschera monouso, una vecchia foto ristampata… l’importante è fare sentire a chi amiamo che è nei nostri pensieri. Vediamo il bicchiere mezzo pieno: spenderemo meno e, soprattutto, capiremo chi c’è davvero nei nostri pensieri.

PS. Unica eccezione valida è per i bambini: quest’anno le loro letterine a Babbo o Babba natale andranno seguite alla lettera. Magari il famigerato Natale 2020 resterà nei loro ricordi come uno dei migliori!