Come spendono i soldi online gli italiani?

·3 minuto per la lettura
payment gb71c0c233 1280
payment gb71c0c233 1280

Gli italiani trascorrono molte ore online. Tra l’accesso sui social e le varie app, spendono molti soldi anche online.

Tra i dati si evince che la spesa media per il commercio online è cresciuta a dismisura negli ultimi anni. I dati dimostrano che nel 2017 gli italiani hanno speso complessivamente 23,6 miliardi di euro online. Fino ad arrivare ai quasi 1000 miliardi del 2021.

Ecco cosa fanno gli italiani online:

  1. Acquistano perlopiù su Amazon e i grandi colossi del commercio online. In particolare si nota un incremento di acquisti nel settore elettronico, soprattutto nei periodi dei grandi sconti online come il Black Friday

  2. Tentano la fortuna: molto spesso gli italiano online spendono soldi per tentare la fortuna anche gratis con Lord of the Ocean Slot .

  3. Partecipano a crowdfunding e donazioni: molto spesso onlus e associazioni organizzano delle donazioni su siti appositi oppure su facebook per raccogliere dei soldi. In particolare, molti italiani hanno donato durante la pandemia per la costruzione di nuovi reparti in ospedale, per alcuni oggetti medici e per aiutare le famiglie in difficoltà.

  4. Prenotano viaggi su misura: online è possibile comporre il proprio pacchetto per la vacanza dei sogni, acquistare voli, soggiorni ed esperienze di viaggio è facilissimo, attenti però alle fregature!

Non solo Amazon e grandi siti, il 68% degli italiani è disposto a comprare online in siti poco conosciuti se possono risparmiare oppure la spedizione è gratuita.

Cosa influenza gli acquisti online?

Gli italiani sono influenzati dalla pubblicità online che li segue ovunque, non come lo spot pubblicitario che si vede una volta, poi lo rivedi qualche ora dopo.

Se un utente si imbatte in una pubblicità in target su facebook, dopo la ritroverà ovunque. Questa tecnica è il remarketing. Tutte le piattaforme dell’oggetto dei desideri sono iperconnesse. Tra newsletter e sconti sui social, l’utente non avrà mai scampo.

Ma come fa a diventare un oggetto quello dei “desideri”? Nel marketing esiste il funnel, ossia una serie di strumenti che si adottano per colpire quell’utente in target per farlo acquistare quello oggetto specifico. Non è semplice come sembra. I comunicatori online studiano molto per far diventare i loro prodotti “oggetto del desiderio”, siccome ormai tutto è online!

Ad esempio durante il primo periodo di pandemia molti hanno cominciato a vendere mascherine e quindi hanno guadagnato tantissimi, perché sono stati furbi da sfruttare un bisogno.

Stessa cosa, impressionante, per i disinfettanti mani che sono andati a ruba su ogni sito e qualcuno ha anche aumentato un po’ i prezzi.

Altro fattore che determina le vendite online, sono gli influencer. Non è un caso che l’influencer marketing è la prima leva per vendere perché garantisce un’esperienza utente.

I dati rilevano che Chiara Ferragni riesce a far aumentare i fatturati delle aziende con cui collabora, un caso eclatante è stato quello di Tod’s.

Un altro esempio è la serie tv Squid Game, dove i protagonisti indossano le Vans. Questo ha fatto aumentare di molto le vendite delle scarpe.

Come vedi ci sono tanti fattori capaci di influenzare il comportamento dei consumatori, a volte studiati e a volte banali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli