Come trattare l'ingorgo del seno e i capezzoli doloranti

ingorgo del seno
ingorgo del seno

L’allattamento può essere impegnativo e l’ingorgo del seno è uno dei disagi più comuni in assoluto. Per alcune donne e alcuni bambini è un’abilità che si acquisisce facilmente, naturalmente e rapidamente. Ma molte madri, se non la maggior parte, non hanno questa esperienza. Ci sono molte lacrime e dolori di crescita, sia in senso letterale che figurato. Imparare ad avere una buona chiusura richiede tempo. Spesso dico alle mie clienti che le prime due settimane servono a costruire la scorta di latte e che ci vogliono circa 6 settimane per superare gli ostacoli principali e sentirsi più sicure nell’allattamento.

Modi per trattare l’ingorgo del seno e i capezzoli doloranti

Un buon burro per capezzoli

Sapevate che le labbra e i capezzoli hanno la più alta densità di terminazioni nervose di qualsiasi altra area del corpo? Pazzesco, vero? Poiché si tratta di aree sensibili e delicate, hanno bisogno di cure. Pensateci: se vi leccate continuamente le labbra e ve le mordicchiate ogni due ore durante il giorno e la notte, è molto probabile che le labbra si screpolino. Le labbra si screpolano, sanguinano e diventano molto dolorose. Ecco perché indossiamo il burrocacao per evitare l’irritazione delle labbra.

Assicuratevi quindi di utilizzare una buona crema per capezzoli.

Cuscinetti raffreddanti

Questi sono i migliori! Quando vi sentite ingorgate e il vostro seno diventa duro, dolorante e decisamente doloroso, questi cuscini lenitivi sono fantastici e danno un sollievo incredibile. Adoro il fatto che siano riutilizzabili, che possano essere raffreddati o riscaldati a seconda delle esigenze e che possano essere indossati con o senza maniche in caso di dotti lattiferi ostruiti e/o seni ingorgati. Sono stati una salvezza per tante mamme.

come trattare l'ingorgo del seno
come trattare l'ingorgo del seno

Doccia calda

In caso di ingorgo, fate una doccia calda e spremete il latte a mano in modo che non faccia più male. Non svuotate completamente i seni, però. Esprimere solo un po’ di latte materno e ridurre la pressione aiuterà ad ammorbidire i seni e ad alleviare il disagio. L’acqua calda aiuterà il seno a rilassarsi un po’.

Massaggio

Come già detto, mentre fate la doccia calda, massaggiate e comprimete delicatamente il seno (o i seni) per esprimere un po’ di latte e diminuire l’ingorgo. Inoltre, massaggiate il seno quando il bambino fa una pausa tra una poppata e l’altra. Questo può aiutare a drenare maggiormente il seno, lasciando meno latte.

Asciugatura all’aria

Se i capezzoli sono doloranti e crudi, è possibile che qualsiasi cosa li tocchi faccia ancora più male. Per evitare che vengano toccati dal reggiseno o dalla maglietta, si possono usare delle “conchiglie” per il seno. Si tratta di una sorta di scudo morbido che protegge i capezzoli. Tuttavia, una cosa che può aiutare ancora di più è lasciarli asciugare all’aria. Per quanto possibile, esponete i capezzoli all’aria in modo che rimangano asciutti e guariscano. Questa è una delle cose migliori che si possano fare per la guarigione.