Con la giusta skincare è possibile compensare gli effetti della menopausa sulla pelle

Di Marzia Nicolini
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Jim Spellman - Getty Images
Photo credit: Jim Spellman - Getty Images

Assottigliamento della cute, perdita di tono ed elasticità, aumento delle rughe e della secchezza, per non parlare del colorito improvvisamente opaco e disomogeneo. In tutta onestà, la menopausa non rende grandi favori alla nostra pelle, anzi. Lo scombussolamento ormonale tende a peggiorare sensibilmente l'aspetto cutaneo, gettando molte donne nello sconforto (come se non bastassero già cambi d'umore, vampate e chili in più). La soluzione per rallentare l'ageing della pelle esacerbato dalla menopausa esiste ed è data dalla somma di alcune buone azioni, con investimenti mirati di budget. Scopriamole insieme.

Beauty routine per la pelle in menopausa

Nel 2021 parlare di menopausa non è più tabù, e di questo siamo davvero molto, ma molto felici. Qualche esempio? Nel suo libro "Sulla cresta dell'onda" (Rizzoli), la ginecologa, sessuologa ed endocrinologa Rossella Nappi si è concentrata su questa importante e delicata fase di vita, spiegando con grande chiarezza come affrontare i vari cambiamenti portati dalla menopausa. Lato beauty, come ricorda Stefania Grisenti, Spa Manager di Lido Palace Hotel, "oltre a curare al massimo lo stile di vita, cercando di dormire otto ore a notte, mangiare sano, evitando alcolici e cibi carichi di grassi e zuccheri, è fondamentale proteggere la pelle dalle radiazioni solari e dall’inquinamento, scegliendo per il giorno una crema o un fluido con SPF elevato, più schermo anti smog. Per rigenerare la pelle del viso, stressata dai cambiamenti ormonali spesso bruschi e repentini, vincono attivi cosmetici evergreen come gli alfaidrossiacidi, meglio noti come acidi della frutta, naturali stimolanti della cute. Bene anche i pool vitaminici, di peptidi e acido ialuronico per idratare e contrastare lo stress ossidativo, mentre prodotti skincare a base di derivati dalle alghe assicureranno un corretta stimolazione del sistema metabolico, detossinando ed energizzando la cute".

Pelle in menopausa: un gradito aiuto dalla medicina estetica

La cura quotidiana della pelle tra le mura di casa è il pilastro irrinunciabile per rallentare i segni di ageing da menopausa. Ma non disdegnate un aiuto extra, rivolgendovi a un preparato professionista di medicina estetica. Come spiega il dottor Carlo Borriello, specialista in chirurgia maxillo-facciale, "per ottenere un effetto ringiovanente del viso, a tutto vantaggio della salute cutanea, il consiglio è quello di sottoporsi a trattamenti a base di tossina botulinica un paio di volte l'anno, sempre e solo dopo un attento colloquio vis à vis con il medico. Per stimolare la produzione di collagene, vince la sinergia tra metodiche pro resurfacing cutaneo, come ad esempio la combinazione di VenusViva, radiofrequenza nanofrazionata, e Ultherapy, tecnologia che utilizza principalmente il calore prodotto da ultrasuoni microfocalizzati. Con un simile investimento strategico, qualsiasi donna in menopausa può ottenere un aspetto cutaneo fresco, riducendo lassità, perdita di compattezza, macchie e rughe".