Congiuntivite: i sintomi e i rimedi naturali

congiuntivite

Parliamo di congiuntivite quando la strato sottilissimo che ricopre la parte delle palpebre e la parte interiore dell’occhio sono arrossate in modo importante. Le manifestazioni sono: infiammazioni, lacrimazioni e percezione di un oggetto estraneo. Esistono diversi tipi di congiuntivite: allergica, virale e batterica.

Congiuntivite allergica

La causa è dovuta ad un’irritazione gigantopapillare, cioè nella parte interna dell’occhio si creano delle piccole palline, di uno o due millimetri di diametro. La congiuntivite allergica è contagiosa. Se la congiuntivite interessa solo un occhio è facile che anche l’altro venga infettato. È indispensabile in questi casi lavarsi le mani frequentemente ed isolare il globo oculare sofferente.

Rimedi naturali

Se si tratta di un problema termporaneo, che si presenta in modo leggero, potete tentare di alleviare i sintomi dolorosi in maniera del tutto naturale. In erboristeria vendono sostanze terapeutiche naturali antinfiammatorie e sgonfianti, essenziali per la salute degli occhi. Vediamo quali prodotti naturali acquistare:

  • Eufrasia: svolge un ruolo antibatterico poiché è composto da tannini e flavonoidi.

Impacco per gli occhi: versiamo nell’acqua calda (mezzo litro) due cucchiai di eufraisa. Attendiamo circa 20 minuti e spegniamo il fuoco. Lasciamo in infusione per 20 minuti e filtriamo l’eufrasia. Terminata l’operazione, si versa l’eufrasia in un bicchiere, dove immergeremo dei dischetti di cotone o delle garze sterili. Sarebbe preferibile far entrare qualche goccia negli occhi per disinfettare la zona malata. Questo rimedio naturale sostituisce un qualsiasi collirio decongestionante. Non esistono controindicazioni, a meno che si abbiamo particolari forme di allergia.

  • Miele

Versate tre cucchiai di miele in un bicchiere di acqua fredda, mai calda. Sciogliere il miele con un cucchiaio. Utilizzare la soluzione per bagnare la parte interessata con un batuffolo di cotone. Questa operazione va ripetuta tre volte al giorno per quattro giorni.

  • Camomilla

Versare due cucchiai di camomilla in un pentolino di acqua bollente. Lasciare raffreddare l’infuso. Con un batuffolo di cotone bagnate gli occhi delicatamente per cinque minuti. Tale operazione dovrà essere ripetuta tre volte al giorno per cinque giorni.

  • Semi di finocchio

Anche con i semi di finocchio offrono una soluzione valida per eliminare la congiuntivite allergica. Fate bollire i semi e lasciate raffreddare l’acqua. Effettuate i risciacqui due volte al giorno per cinque giorni.

Qualora i rimedi naturali non dovessero avere effetto, la visita di un medico specialista resta l’unica soluzione. La diagnosi inizia con una visita e con la raccolta delle informazioni riferite dal malato. Dopo la visita approfondita verrà identificato l’allergene responsabile dell’infezione. Il medico consiglierà di evitare il contatto con l’allergene responsabile, di indossare le lenti a contatto, di utilizzare il trucco fino all’accertamento della causa della reazione allergica. La cura consiste nell’utilizzo di pomate oftalmiche/colliri a base di antistaminici, di corticosteroidi, acqua borica oculare per alleviare l’infiammazione durante la giornata.

Congiuntivite virale

L’Infezione virale è una malattia che deve essere individuata da un medico specialista. Tramite esami approfonditi si potrà scoprire quali siano i virus che hanno provocato l’infezione per predisporre un metodo di cura mirato. I virus che hanno provocato la congiuntivite possono essere di tre tipi: herpes zoster (comunemente identificato come fuoco di S. Antonio), adenovirus e mollusco contagioso. A secondo dello stadio dell’infezione, l’oculista prescriverà colliri e pomate a base di antinfiammatori ed antivirali.

Congiuntivite batterica

Anche qui è doveroso l’assistenza di uno specialista. L’Infezione batterica, a differenza della congiuntivite virale, non presenta un’iperlacrimazione. La secrezione attacca le palpebre ostacolando la naturale apertura dell’occhio. Anche in questo caso è doveroso che venga espletata una diagnosi da uno specialista, in quanto la trascuratezza potrebbe creare forme emorragiche importanti o infezioni alla cornea. Per la congiuntivite batterica verranno prescritti antibiotici ad ampia copertura.