Consigli per un travaglio più veloce: soluzioni efficaci

travaglio più veloce
travaglio più veloce

Ogni donna incinta vuole sapere se c’è qualcosa che può aiutarla ad avere un travaglio più facile e più veloce. Ecco alcuni trucchi che possono aiutare a facilitare e accelerare il processo.

Consigli per un travaglio più veloce: soluzioni efficaci

Mangiare datteri

Gli studi dimostrano che le donne che mangiano datteri ogni giorno durante le ultime 6 settimane di gravidanza hanno meno probabilità di essere indotte o di aver bisogno della Pitocina per aiutare la progressione del travaglio. Inoltre, erano più dilatate all’arrivo in ospedale e hanno avuto un travaglio di sette ore in meno. Mangiate i datteri!

Attivarsi e fare squat

Le donne che si sono mantenute attive e in forma durante la gravidanza hanno tollerato meglio il travaglio. Inoltre, tendevano ad avere travagli più brevi. Uno studio recente dimostra che le donne che continuano a fare esercizio fisico durante la gravidanza, soprattutto nell’ultimo trimestre, avranno un travaglio più breve. Ma, naturalmente, prima di iniziare una routine di esercizi, chiedete l’approvazione del vostro medico o dell’ostetrica.

Dormire un po’

Uno studio ha rilevato che le donne che hanno dormito meno di sei ore durante l’ultimo mese di gravidanza hanno avuto un travaglio di 11 ore più lungo e un cesareo quattro volte più frequente rispetto alle donne che hanno dormito sette ore o più. Questo significa che dovete dare la priorità al sonno quando vi avvicinate alla data di nascita del vostro bambino.

Entrare in acqua

È una reazione comune quella di tendere i muscoli quando si sente dolore. Sfortunatamente, questo non è ciò che dovreste fare durante il travaglio. Tendere e irrigidire i muscoli può causare maggiori disagi e allungare i tempi. Entrare nella doccia o nella vasca può contrastare questa reazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli